WSBK
27 set
-
29 set
Evento concluso
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso

Spies esclusivo: “C'era l'idea di correre con Bayliss a Suzuka!"

condividi
commenti
Spies esclusivo: “C'era l'idea di correre con Bayliss a Suzuka!"
Di:
Tradotto da: Lorenza D'Adderio
12 set 2019, 13:28

L'ex campione Mondiale Superbike Ben Spies parla in esclusiva a Motorsport.com delle condizioni della spalla e del proprio futuro: tornerà a correre?

Sono passati dieci anni da quando la Yamaha ha vinto il mondiale Superbike con Ben Spies. Recentemente, l’ex campione del mondo è stato visto spesso come ospite nel paddock del mondiale delle derivate di serie. A Portimao, lo statunitense ha festeggiato con Yamaha l'anniversario del titolo 2009 e ha lasciato intendere che gli piacerebbe fare di più in futuro.

"Yamaha e io stiamo lavorando su alcune piccole cose, la storia ci unisce e festeggiamo il decimo anniversario del titolo in Superbike", afferma Spies a Portimao, dove lo abbiamo incontrato per un'intervista esclusiva.

Durante l’estate Spies è già stato ospite nei weekend di gara a Misano e Laguna Seca: "A Misano sono andato perché ero lì in vacanza, a Laguna Seca ha avuto un evento con Alpinestars il lunedì dopo la gara e sono stato a Portimao per la prima volta questo weekend per fare alcune cose e celebrare il nostro anniversario con Yamaha - spiega aggiungendo – Speriamo che ne arriveranno altri in futuro". 

Ben Spies

In Portimao feierte Ben Spies das zehnjährige Jubiläum des WM-Titels

Foto: Yamaha

Nessun ritorno nel campionato mondiale Superbike, dunque?

"Mi piacerebbe fare di più e guidare i giorni in pista, mi piacerebbe scrollarmi di dosso la ruggine degli ultimi anni, la mia spalla si sente meglio, vediamo cosa succede. Ma non tornerò a correre nel mondiale Superbike. Se mi sento a mio agio e mi diverto di nuovo a guidare sarebbe fantastico, ma non esiste un piano concreto. C'è stato molto da fare a casa, sono sposato, ho due figli, ho iniziato tre progetti di business. Ora tutte queste cose sono più o meno avviate e posso prendermi cura di me un po 'di più”.

Nella stagione 2013, Spies è stato costretto a fermarsi all'età di 29 anni. Alla fine di ottobre ha annunciato la fine alla sua carriera a causa di un infortunio alla spalla complicato, che lo ha portato a chiudere in anticipo il suo percorso nel mondiale. 

Ben Spies

Rossis-Nachfolger: Ben Spies fuhr 2011 und 2012 für das Yamaha-Werksteam

Foto: Yamaha MotoGP

Come va la spalla oggi?

"Sicuramente non è guarita completamente e nel 2013, 2014 e 2015 è stato un incubo, tutta la metà del 2016 è stata in salita. Sono stato in grado di guidare un po 'con la macchina fuoristrada e ora posso guidare come voglio. Se vedi questo, allora cerchi le possibilità nelle corse."

"Sono abbastanza intelligente da rendermi conto che da allora sono passati sei anni e mezzo e non sarà così facile raggiungere di nuovo certi livelli. Non salivo su una moto da corsa da anni e di recente ho completato una giornata in pista con una moto di produzione a Laguna Seca, a luglio”.

Ancora in progetto la 8 Ore di Suzuka?

Tempo fa, Ben Spies è stato interessato alla 8 Ore di Suzuka e ha dichiarato che vorrebbe guidare per una squadra leggendaria con Troy Bayliss. "Sì, è stata un'idea che ho avuto in estate senza parlarne con nessuno, probabilmente solo la Yamaha sarebbe un'opzione per il futuro. Forse in futuro succederà qualcosa con alcuni piloti più veterani, è immaginabile, se faccio tanta attività in pista e la prendo sul serio, allora penso che potrei ottenere qualcosa nelle corse di lunga distanza ad alto livello. La gara di 8 ore di Suzuka è la più grande e dura. Ma se guardi cosa ha fatto Kevin Schwantz qualche anno fa, questa è una possibilità."

Foto di Yamaha.

Ben Spies

Ben Spies würde gern mit Troy Bayliss (links) in Suzuka antreten

Foto: Yamaha

Articolo successivo
Fotogallery SBK: ecco le ombrelline del round di Portimao

Articolo precedente

Fotogallery SBK: ecco le ombrelline del round di Portimao

Articolo successivo

Savadori firma con Pedercini in SBK per il 2020

Savadori firma con Pedercini in SBK per il 2020
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Piloti Ben Spies
Autore Sebastian Fränzschky