Ducati e TIM insieme per #TIMguardaavanti

Ducati e TIM insieme per #TIMguardaavanti

Si tratta di un progetto di sensibilizzazione all'uso consapevole dello smartphone alla guida

E’ stato presentato oggi a Misano, nel corso della prima giornata di prove libere del Gran Premio TIM di San Marino e della Riviera di Rimini, il progetto #TIMguardaavanti lanciato da TIM e Ducati per diffondere un utilizzo consapevole del telefonino alla guida.

All’evento hanno partecipato Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, piloti ufficiali Ducati MotoGp, Paolo Ciabatti, Direttore Sportivo Ducati Corse e Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship di Telecom Italia.

La tendenza sempre più diffusa di rispondere al cellulare, leggere e scrivere messaggi, controllare e postare contenuti sui social network e persino scattare fotografie mentre si guida mette a repentaglio la sicurezza. L’iniziativa, dedicata ai ragazzi, ai motociclisti e automobilisti, si propone quindi di promuovere le buone pratiche da mettere in atto quando si è in macchina o su due ruote.

Il progetto #TIMguardaavanti sarà supportato da una serie di iniziative e avrà come testimonial i piloti del team Ducati e personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo che realizzeranno dei video e andranno nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi sull’argomento. Nascerà inoltre un portale dedicato (www.TIMguardaavanti.it) dove saranno pubblicati contenuti a supporto del progetto.

"Noi piloti corriamo cercando sempre di guardare avanti, di superare noi stessi, ma siamo anche consci dei nostri limiti" ha dichiarato Andrea Dovizioso. "Per guidare in città o fuori, bisogna sempre seguire le regole, e ci vuole la stessa concentrazione e attenzione di quando si gira in pista. Lo scopo del progetto #TIMguardaavanti è anche questo".

Andrea Iannone ha aggiunto: "Quando si guida una moto, bisogna imparare e conoscere tutto del mezzo che stiamo utilizzando. La tecnologia ci rende liberi, ma allo stesso tempo diventa più importante conoscere i mezzi e gli strumenti che abbiamo a disposizione. Il mio consiglio a tutti quelli che guidano una moto come me è che bisogna essere piloti consapevoli. Il progetto #TIMguardaavanti significa anche questo".

"Chiederci in che modo la nostra tecnologia impatta sulla società in cui operiamo è per ogni impresa, un imperativo categorico" ha commentato Paolo Ciabatti, Direttore Sportivo Ducati Corse. "Con queste premesse, il tema della sicurezza stradale assume per noi un ruolo centrale e i dati che abbiamo visto non possono che portarci a fare una seria riflessione. Ducati organizza ormai da anni i corsi DRE di guida sicura e sportiva, che insegnano come mantenere un miglior controllo della moto nelle situazioni estreme. Parallelamente sul fronte tecnologico abbiamo fatto molti progressi sia per quanto riguarda la sicurezza attiva che passiva. #TIMguardaavanti costituisce un ulteriore tassello di questo percorso. In particolare siamo molto felici di contribuire, grazie a TIM, alla formazione delle giovani generazioni, ai possibili Ducatisti di domani, partecipando ad un progetto tutto incentrato sui temi della fiducia verso il futuro e dell’innovazione".

"Studi relativi alla sicurezza stradale hanno evidenziato come al secondo posto tra le cause di incidente, con una rilevanza del 16,6%, ci sia la distrazione alla guida che è spesso causata dall’uso del telefonino" dichiara Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship di Telecom Italia. "Ed è sulla scorta di questo dato preoccupante che è nato il progetto #TIMguardaavanti. Siamo quindi orgogliosi di lanciare questa iniziativa per sensibilizzare i giovani insieme al nostro storico partner Ducati, con il quale stiamo lavorando alla realizzazione di numerose attività per avvicinare i ragazzi ad un uso più corretto del telefonino e alla conoscenza delle tecnologie che possano essere di supporto per la sicurezza stradale".

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Vidierre.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie