La Dorna conferma i motori Honda fino al 2015

condividi
commenti
La Dorna conferma i motori Honda fino al 2015
Redazione
Di: Redazione
07 apr 2013, 18:05

L'annuncio del rinnovo con la Casa giapponese è stato dato oggi a Losail

La classe Moto2, che ha sostituito la 250cc 2 tempi nel 2010, ha utilizzato fin dall'inizio della sua storia un unico motore Honda CBR600 con l'obiettivo di promuovere lo sviluppo del telaio e scoprire nuovi talenti tra i piloti. È stato un successo con i piloti e gli appassionati fin dal principio, e sta fornendo prestazioni sempre migliori in pista. A partire dal 2013, ExternPro, società con sede presso il Parco Tecnologico di Motorland Aragon, preparerà motori da competizione, garantendo affidabilità e assumendone la regolare manutenzione. L'accordo triennale è cominciato questo fine settimana nel Commercial Bank Grand Prix of Qatar. Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports, ha dichiarato: "La Moto2 è stata un successo fin dall'inizio, e continua a migliorare. La Honda è stata il nostro unico fornitore di motori fin dalla gara inaugurale nel 2010 e sono molto contento che si continui a utilizzare i suoi propulsori nei prossimi tre anni. Il motore Honda ha dimostrato essere tecnicamente molto affidabile, fattore estremamente importante per il motociclismo, ma anche spettacolare. Vorrei anche dare il benvenuto a ExternPro, che fino ad ora ha fatto un ottimo lavoro durante i test pre-campionato e senza dubbio continuerà a farlo per le prossime tre stagioni". Shuhei Nakamoto, vice-presidente della HRC, ha aggiunto: "Honda è lieta di continuare a fornire motori della CBR600 per la Moto2, una categoria che ha già dimostrato che è possibile mantenere sotto controllo i costi preparando per i piloti una buona piattaforma per la MotoGp. Stefan Bradl e Marc Marquez lo stanno dimostrando".
Prossimo articolo Moto2
Espargaro piega Redding nel finale in Qatar

Previous article

Espargaro piega Redding nel finale in Qatar

Next article

Losail, Libere 3: la pioggia rovina i piani dei team

Losail, Libere 3: la pioggia rovina i piani dei team

Su questo articolo

Serie Moto2
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie