Moto2, Barcellona: Marquez fa tris e si porta in testa al Mondiale

condividi
commenti
Moto2, Barcellona: Marquez fa tris e si porta in testa al Mondiale
Di:
16 giu 2019, 11:14

Terza vittoria consecutiva per Alex, che precede Luthi e Navarro, che ora lo seguono anche nella classifica iridata. Baldassarri cade e precipita quarto. Bene Bastianini quinto davanti a Marini. Diggia cade quando era terzo.

La stagione 2019 della classe Moto2 sta vivendo una serie di cicli vincenti. Prima c'è stato quello di Lorenzo Baldassarri, che si è imposto in tre delle prime quattro gare, poi è stata la volta di Alex Marquez, che a Barcellona ha firmato il suo tris dopo essersi già imposto a Le Mans ed al Mugello.

Il pilota spagnolo sembra aver instaurato un grande feeling con la sua Kalex della Marc VDS e nelle ultime tre gare è stato praticamente imprendibile per tutti. Tra le altre cose, approfittando proprio della caduta di Baldassarri dopo pochi giri, si è portato anche in vetta alla classifica iridata con 7 punti di vantaggio nei confronti di Thomas Luthi.

Proprio lo svizzero della Dynavolt Intact GP è stato il solo che ha provato ad impensierirlo oggi. All'inizio ha battagliato con il poleman Augusto Fernandez, poi ha ceduto al ritorno di Marquez, che nell'ultimo terzo di gara è riuscito anche a dare lo strappo decisivo, presentandosi sotto alla bandiera a scacchi con un margine di poco meno di due secondi.

Sul gradino più basso del podio è salito Jorge Navarro, riuscendo così a riscattare il settimo posto del Mugello. Il pilota della Speed Up ha regolato Fernandez nella seconda parte di gara ed ha firmato il suo quarto piazzamento a podio stagionale. Senza dimenticare che in questo modo si è portato al terzo posto anche nel Mondiale, a -22 e un punto davanti a Baldassarri. 

Leggi anche:

Parlando di Speed Up, merita un applauso anche Fabio Di Giannantonio, che è stato costretto al ritiro, ma è caduto alla curva 10 nel corso del 12esimo giro quando occupava la terza posizione e stava addirittura provando ad andare a riprendere il tandem di testa composto da Marquez e Luthi.

Detto del quarto posto di Fernandez, a tenere alto il vessillo italiano ci ha pensato Enea Bastianini, che con il quinto posto ha ottenuto il suo miglior risultato stagionale e in Moto2, risultando ancora una volta il primo tra i rookie. Alle sue spalle c'è Luca Marini, grintosissimo nel finale e bravo a spuntarla nel duello degli ultimi giri con Marcel Schrotter e Xavi Vierge.

Dopo il passo che aveva mostrato nelle prove, ci si aspettava sicuramente qualcosa in più del nono posto da Sam Lowes, che ha preceduto il giapponese Tetsuta Nagashima e la prima delle KTM, che con Brad Binder ha chiuso solamente in 11esima posizione. A seguire c'è un bel terzetto di italiani, che quindi hanno portato tutti a casa qualche punticino: si tratta di Andrea Locatelli, Nicolò Bulega e Simone Corsi.

Al traguardo c'è anche Bezzecchi, che chiude un weekend abbastanza nero in 23esima posizione con la KTM del team Tech 3. Ritirato invece Stefano Manzi, caduto con la sua MV Agusta. Il suo compagno Dominique Aegerter ha invece sfiorato la zona punti, chiudendo 16esimo alle spalle anche di Jorge Martin.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 Spain Alex Marquez Kalex 22 38'25.678     158.9 25
2 Switzerland Thomas Lüthi Kalex 22 38'27.667 1.989 1.989 158.8 20
3 Spain Jorge Navarro Speed Up 22 38'28.210 2.532 0.543 158.7 16
4 Spain Augusto Fernandez Kalex 22 38'29.480 3.802 1.270 158.6 13
5 Italy Enea Bastianini Kalex 22 38'33.150 7.472 3.670 158.4 11
6 Italy Luca Marini Kalex 22 38'39.674 13.996 6.524 157.9 10
7 Germany Marcel Schrötter Kalex 22 38'40.243 14.565 0.569 157.9 9
8 Spain Xavi Vierge Kalex 22 38'40.631 14.953 0.388 157.9 8
9 United Kingdom Sam Lowes Kalex 22 38'41.576 15.898 0.945 157.8 7
10 Japan Tetsuta Nagashima Kalex 22 38'43.625 17.947 2.049 157.7 6
11 South Africa Brad Binder KTM 22 38'46.569 20.891 2.944 157.5 5
12 Italy Andrea Locatelli Kalex 22 38'46.608 20.930 0.039 157.5 4
13 Italy Nicolò Bulega Kalex 22 38'48.030 22.352 1.422 157.4 3
14 Italy Simone Corsi Kalex 22 38'50.870 25.192 2.840 157.2 2
15 Spain Jorge Martin KTM 22 38'52.810 27.132 1.940 157.0 1
16 Switzerland Dominique Aegerter MV 22 38'56.073 30.395 3.263 156.8  
17 Thailand Somkiat Chantra Kalex 22 38'57.908 32.230 1.835 156.7  
18 Netherlands Bo Bendsneyder NTS 22 38'58.993 33.315 1.085 156.6  
19 Germany Jonas Folger Kalex 22 39'05.119 39.441 6.126 156.2  
20 United States Joe Roberts KTM 22 39'08.278 42.600 3.159 156.0  
21 Indonesia Dimas Pratama Kalex 22 39'10.139 44.461 1.861 155.9  
22 South Africa Steven Odendaal NTS 22 39'13.301 47.623 3.162 155.7  
23 Italy Marco Bezzecchi KTM 22 39'20.589 54.911 7.288 155.2  
24 Germany Lukas Tulovic KTM 22 39'25.454 59.776 4.865 154.9  
25 Andorra Xavi Cardelus KTM 22 39'47.742 1'22.064 22.288 153.4  
  United Kingdom Jake Dixon KTM 21 37'21.971 1 Lap 1 Lap 156.0  
  Italy Stefano Manzi MV 16 29'42.559 6 Laps 5 Laps 149.5  
  Italy Fabio Di Giannantonio Speed Up 13 23'55.903 9 Laps 3 Laps 150.8  
  Italy Lorenzo Baldassarri Kalex 6 10'35.258 16 Laps 7 Laps 157.3  
  Spain Iker Lecuona KTM 2 4'12.724 20 Laps 4 Laps 131.8  
  Australia Remy Gardner Kalex            
Articolo successivo
Moto2, Barcellona: Augusto Fernandez artiglia la prima pole in carriera

Articolo precedente

Moto2, Barcellona: Augusto Fernandez artiglia la prima pole in carriera

Articolo successivo

Mondiale Moto2 2019: Marquez vola a +7 su Luthi, Baldassarri ora è quarto

Mondiale Moto2 2019: Marquez vola a +7 su Luthi, Baldassarri ora è quarto
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Moto2
Evento Barcellona
Location Circuit de Barcelona-Catalunya
Autore Matteo Nugnes
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie