WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento in corso . . .
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
22 Ore
:
45 Minuti
:
15 Secondi
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
G
Valencia
15 nov
-
17 nov
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
IndyCar
20 set
-
22 set
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
7 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
63 giorni
FIA F3
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
13 giorni
Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Prove libere 1 in corso . . .

Ferrari in trionfo alla Petit Le Mans con Calado, Pier Guidi e Serra

condividi
commenti
Ferrari in trionfo alla Petit Le Mans con Calado, Pier Guidi e Serra
Di:
14 ott 2019, 08:33

Pier Guidi, Calado e Serra sfoderano una grande prestazione e vincono al volante della Ferrari 488 GTE del team Risi Competizione nella classe GTLM.

La Ferrari 488 GTE di Risi Competizione ha vinto la Petit Le Mans nella classe GTLM, 21 anni dopo la prima vittoria assoluta conquistata nell’edizione inaugurale di questa che oggi è una delle “classiche” delle gare endurance. Per il team americano si tratta della quinta affermazione nella maratona di dieci ore, la più recente delle quali risaliva al 2016. Per l’equipaggio formato da James Calado, Alessandro Pier Guidi e Daniel Serra il successo  odierno bissa quello straordinario ottenuto alla 24 Ore di Le Mans lo scorso giugno.

GTLM. Dopo essersi aggiudicata la pole position con James Calado, capace di siglare il nuovo record della pista, la Ferrari numero 62 di Risi Competizione ha tagliato il traguardo in prima posizione al termine delle dieci ore previste, in una gara interrotta da appena quattro periodi di “caution”, l’ultimo dei quali a trenta minuti dalla fine. La 488 GTE è stata a lungo al comando della corsa e comunque sempre nelle posizioni di vertice, nonostante alcuni problemi di blistering poi risolti con l’abbassamento delle temperature di aria e asfalto arrivate con il calare della notte. Strategia perfetta, pit stop impeccabili e ottimi stint di guida da parte di Alessandro Pier Guidi e Daniel Serra, consentivano alla Ferrari di portarsi in testa a due ore e mezza dal termine. Dopo l’ultima ripartenza, James Calado imprimeva alla gara un ritmo insostenibile per i rivali che gli consentiva di transitare sotto la bandiera a scacchi con otto secondi di vantaggio sul primo degli inseguitori. 

GTD. Nella classe GTD, la Ferrari 488 GT3 di Scuderia Corsa con Toni Vilander, Cooper MacNeil e Jeff Westphal ha raccolto meno rispetto a quelle che erano le premesse. Dopo aver lottato per la leadership nelle fasi iniziali della gara, la numero 63 perdeva un paio di posizioni nella parte centrale, ma preparava un finale tutto all’attacco. La strategia, tuttavia, veniva vanificata da un incidente a mezz’ora dalla fine. Vilander, al volante della vettura, finiva in ghiaia in un duello con un rivale della classe GTD. Il finlandese riusciva a riprendere la pista, transitando quinto sotto la bandiera a scacchi. Con questo risultato, Scuderia Corsa chiude al secondo posto l’Endurance Cup.

Da leggenda. La straordinaria affermazione della 488 GTE, dopo il secondo posto nel mondiale FIA WEC, il titolo nella European Le Mans Series con Luzich Racing e la vittoria nella 24 Ore di Le Mans, conferma ancora una volta il livello di competitività della vettura di Maranello.

Al termine della gara, James Calado ha commentato così la vittoria: "Volevo ringraziare il team per aver preparato una vettura splendida. Il nostro equipaggio ed il risultato sono incredibili, la gara è stata dura. Abbiamo affrontato la corsa ad un ritmo che non avevamo preparato e questo ha causato molto blister ai nostri pneumatici".

"Abbiamo sperato che le temperature scendessero rapidamente e per fortuna questo è avvenuto, agevolandoci. La macchina era magnifica da guidare nel finale e il team è stato perfetto. Il risultato di oggi è fantastico. Continuiamo a migliorare, gara dopo gara. Mi sono goduto ogni giro e spero ce ne siano altri come questi in futuro".

Queste le dichiarazioni di Antonelli Coletta, capo di Ferrari Attività Sportive GT: "Sono estremamente felice per questo risultato che rende speciale una stagione già straordinaria. Aver conquistato la 24 Ore di Le Mans in giugno e ora la Petit Le Mans, con una grande vettura e un equipaggio tra i più forti di sempre, ci riempie di orgoglio. Con questo successo abbiamo scritto una pagina importante nella storia sportiva di Ferrari".

"Complimenti a James Calado, Alessandro Pier Guidi e Daniel Serra per una prestazione sopra le righe che bissa l’impresa francese e a Risi Competizione per aver disputato un weekend perfetto, come testimonia anche la pole record ottenuta in qualifica".

"Il secondo posto nel mondiale FIA WEC, la vittoria nell’ELMS e in altri campionati internazionali testimonia la competitività della 488 nelle sue versioni GTE e GT3".

Articolo successivo
Petit Le Mans: Montoya e Cameron conquistano il titolo

Articolo precedente

Petit Le Mans: Montoya e Cameron conquistano il titolo

Articolo successivo

Lamborghini: titolo Costruttori IMSA GTD e doppietta in GT Open

Lamborghini: titolo Costruttori IMSA GTD e doppietta in GT Open
Carica i commenti