Ginetta G50 Cup: Gentili e Bugliotti re in Germania

Ginetta G50 Cup: Gentili e Bugliotti re in Germania

In testa alla classifica però c'è sempre saldamente Manuel Lasagni, due volte quarto al Nurburgring

La Ginetta G50 Cup by Yokohama continua a fare registrare un ininterrotto ricambio di protagonisti. Dopo le due vittorie ottenute nell’apertura di Misano da Manuel Lasagni e Alessandro Bonacini (con il primo che si è imposto anche a Spa), il successo messo a segno sempre in Belgio da Luca Magnoni in Gara 2 e le affermazioni di Salvador Tineo Arroyo-Jesse Anttila e Fran Viel Bugliotti al Paul Ricard, questa volta è stato il turno di Roberto Gentili.

Il pilota romano del team Rangoni Corse è riuscito ad imporsi nella prima delle due gare che si sono disputate lo scorso fine settimana sul circuito tedesco del Nürburgring, con Bugliotti ancora al “top” in Gara 2, quando ha centrato anche il successo assoluto fra le GT4 della serie europa, anche in questa occasione abbinata con uno schieramento unico al monomarca riservato alle vetture inglesi.

L’argentino ha dato ancora una volta prova che le Ginetta escono non di rado vincenti nel confronto con vetture anche più potenti: merito del rendimento degli pneumatici sulla lunga durata, anche a dispetto delle condizioni meteo che per tutto il fine settimana si sono mantenute particolarmente incerte. Dalla nebbia (e la pioggia di sabato) alla fine è spuntato l’argentino classe ’89, perfetto durante tutti i 27 giri completati e autore di un sorpasso che, a soli cinque minuti dalla bandiera a scacchi, gli ha consegnato questo successo che è anche il quarto assoluto di quest’anno per le G50 gommate Yokohama.

Secondi del monomarca, in Gara 2, hanno concluso Stefano Stefanelli e Lorenzo Marcucci, autori anche loro di una condotta ineccepibile che li ripaga dopo i vari eventi sfortunati di cui erano stati protagonisti durante la prima parte di quest’anno. Subito dietro, Anttila-Tineo Arroyo, i quali in Gara 1 avevano già messo a segno il secondo posto alle spalle di Gentili, con Bugliotti che in quella circostanza aveva terminato terzo.

Due volte quarto nel monomarca Lasagni, che ha mantenuto la leadership assoluta tanto nella classifica della Ginetta G50 Cup by Yokohama (con 161 punti contro i 129 di Tineo Arroyo), che in quella della GT4, in cui attualmente ha quattro lunghezze di vantaggio su Bernhard Van Oranje e Ricardo Van der Ende. A Monza, il 25 e 26 ottobre, l’ultimo atto di questa appassionante sfida.

GT4 SERIES, Nurburgring, 21/09/2014
Classifica gara 1 (primi dieci)
1. Lu. Braams-Huisman (Chevrolet Camaro) 25 giri in 1h00’12”677, alla media di 128 km/h
2. Viebahn-Sanders (Porsche 997 Gt4) a 0”404
3. Nooren-Verheul (Chevrolet Camaro) a 7”234
4. Gentili (Ginetta G50) a 7”895 (1. Ginetta G50 Cup by Yokohama)
5. B. van Oranje-van der Ende (BMW M3 Gt4) a 9”726
6. Anttila-Tineo Arroyo (Ginetta G50) a 10”609
7. Bugliotti (Ginetta G50) a 31”035
8. Berggren-Fjordbach (BMW M3 Gt4) a 46”808
9. Stox-de Wit (BMW M3 Gt4) a 52”119
10. Li. Braams-Severs (BMW M3 Gt4) a 52”572

GT4 SERIES, Nurburgring, 21/09/2014
Classifica gara 2 (primi dieci)
1. Bugliotti (Ginetta G50) 27 giri in 1h00’44”134, alla media di 137 km/h (1. Ginetta G50 Cup by Yokohama)
2. B. van Oranje-van der Ende (BMW M3 Gt4) a 4”628
3. Lu. Braams-Huisman (Chevrolet Camaro) a 19”041
4. Stefanelli-Marcucci (Ginetta G50) a 21”510
5. Viebahn-Sanders (Porsche 997 Gt4) a 40”791
6. Anttila-Tineo Arroyo (Ginetta G50) a 53”350
7. Lasagni (Ginetta G50) a 55”470
8. Magnoni (Ginetta G50) a 1’08”329
9. Retzlaff-Still (Aston Martin Vantage Gt4) a 1’09”181
10. Nooren-Verheul (Chevrolet Camaro) a 1’13”904

Il campionato GT4 European Series (top 5): 1. Lasagni 109; 2. Van der Ende-Van Oranje 105; 3. Sanders-Viebanh 98; 4. Nooren-Verheul 96; 5. Lu. Braams-Huisman 87.

Il campionato Ginetta G50 Cup by Yokohama (top 10): 1. Lasagni 161; 2. Tineo Arroyo 126; 3. Bugliotti 112; 4. Anttila 107; 5. Gentili 101; 6. Bonacini 90; 7. Magnoni 88; 8. Marcucci-Stefanelli 86; 9. Speakerwas 49; 10. Perlini 27.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT
Piloti Roberto Gentili
Articolo di tipo Ultime notizie