Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
27 feb
-
29 feb
Evento concluso
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
65 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
80 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
100 giorni
25 lug
-
25 lug
Prossimo evento tra
115 giorni
G
E-Prix di Londra II
26 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
116 giorni

Greger Huttu: “Mi sento a tutti gli effetti un pilota Jaguar!”

condividi
commenti
Greger Huttu: “Mi sento a tutti gli effetti un pilota Jaguar!”
Di:
, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland
30 dic 2016, 18:26

Il finlandese, considerato il miglior giocatore al mondo con i simulatori di motorsport, è stato sorteggiato per affiancare Adam Carroll e Mitch Evans nella VISA Vegas eRace del 7 gennaio...

Adam Carroll, Jaguar Racing
Adam Carroll, Jaguar Racing
Adam Carroll, Jaguar Racing
Adam Carroll, Jaguar Racing e Mitch Evans, Jaguar Racing
Adam Carroll, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing, James Barclay, Jaguar Racing Team Manager
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Adam Carroll, Jaguar Racing
Adam Carroll, Jaguar Racing
Adam Carroll, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Adam Carroll, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing
Mitch Evans, Jaguar Racing

Ad Adam Carroll e Mitch Evans, in seno alla Jaguar Racing e in virtù di un sorteggio molto fortunato, si unirà colui il quale è universalmente riconosciuto una vera e propria forza della natura nell’ambito delle competizioni automobilistiche al simulatore: si tratta del fenomeno ed ex campione del mondo Greger Huttu.

Il finlandese, probabilmente il corridore “virtuale” di maggior successo di tutti i tempi, compete solitamente in ambito “sim” come membro del leggendario Team Redline, fra i cui componenti trova posto anche un giovanissimo e “vero” pilota professionista come Max Verstappen, l’olandese astro nascente della Formula 1. 

La VISA Vegas eRace avrà luogo presso il Venetian Hotel sabato 7 gennaio alle 16:05 ora locale, con turni di qualificazione a partire alle 13:25. La gara sarà trasmessa in diretta su Twitch, piattaforma video e comunità leader al mondo tra i piloti virtuali. Il montepremi ammonta a un milione di dollari, dei quali 20.000 quali premio di ingaggio per ciascuno dei trenta concorrenti iscritti e duecentomila destinati al vincitore assoluto in Nevada. 

 

Greger Huttu, che guiderà una verde quanto virtuale Jaguar i-Type contraddistinta dal numero 18 quale compagno di squadra una tantum del nordirlandese e del finlandese, ha dichiarato: "Gareggio nei cosiddetti eSports da molti anni e ho visto come si sono via via trasformati in una disciplina globale, ma il ‘Road to Vegas Challenge’ della Formula E e l’evento stesso che ci apprestiamo a vivere ha preso tutta un’altra piega. Le manche di qualifica per arrivare alla finale sono state molto intense ed è stato bello vedere l’entusiasmo con il quale i tifosi di Formula E ci hanno sostenuto. La gara di Las Vegas promette di essere davvero qualcosa di molto speciale, con moltissimi spettatori a fare il tifo per noi. Mi sento già parte integrante della squadra e sono orgoglioso di correre con i colori della Panasonic Jaguar Racing".

James Barclay, direttore della scuderia britannica, ha dichiarato: "La VISA Vegas Race offre l'ennesimo esempio di come la Formula E stia trasformando le corse stesse, rendendole attraenti per una nuova tipologia di appassionati e un numero di fan in costante crescita. Siamo orgogliosi di accogliere Greger (Huttu, ndr) nel team per questo evento speciale e ha già dato ad Adam (Carroll, ndr) e Mitch (Evans, ndr) qualche consiglio. Si tratta di un'esperienza molto diversa per noi come squadra e siamo impazienti di andare a guardarci dentro. Spero di riuscire a sgattaiolare davanti a un simulatore e di provare ad affrontare un paio di giri alla console mentre nessuno sta guardando...". 

 

Articolo successivo
Marco Parroni: “Julius Bär pronta a sostenere un ePrix svizzero”

Articolo precedente

Marco Parroni: “Julius Bär pronta a sostenere un ePrix svizzero”

Articolo successivo

Anche Jim Wright è approdato alla corte della Mahindra

Anche Jim Wright è approdato alla corte della Mahindra
Carica i commenti