Ufficializzato il tracciato corto per il Monaco ePrix!

Misura 2.760 metri e utilizza 12 delle curve "storiche" il circuito della gara "tutta elettrica" prevista il 9 maggio

Ufficializzato il tracciato corto per il Monaco ePrix!

Era nell'aria ormai da qualche giorno, ed è stato finalmente svelato. Dopo le mille e passa indiscrezioni circolate sulla stampa e le varie ipotesi formulate da tifosi e addetti ai lavori, è stato finalmente svelato il layout del tracciato della gara di Formula E di Montecarlo, prevista il 9 maggio prossimo.

Il Monaco ePrix, al quale il pubblico potrà peraltro accedere gratuitamente, si svolgerà su un circuito cittadino dalla lunghezza considerevolmente ridotta: prevede soltanto 12 delle originali curve utilizzate fin dal 1929 e si dispiegherà per appena 2,76 km.

Come previsto fin dal giorno dell'inserimento della pista del Principato nel calendario della serie “tutta elettrica”, fermi restando i tradizionali box e la pit-lane di sempre, i piloti non affronteranno la lunga salita dalla curva di Santa Devota che porta al Casinò, ma piegheranno a destra e ritroveranno il “circuito” storico all'uscita dal tunnel.

"Penso che rappresenti una ragionevole soluzione per il nostro campionato, anche perché ovviamente la posizione e la location restano fantastiche”, commenta l'attuale pilota e team manager Jarno Trulli, che nel toboga monegasco si è costruito una carriera. “Prende metà del circuito di Formula 1, che è più che sufficiente per le vetture di Formula E, e sono sicuro che ciò sarà un bene per i sorpassi”.

E ancora: “Si può vedere che, scendendo verso la prima curva, c'è una sorta di tornante, dopodiché ci dirigeremo in senso contrario verso il tunnel, dove vi sarà un'altra frenata con un possibile punto di sorpasso. Da lì procederemo all'indietro verso la curva del Tabaccaio e le celebri pieghe ad angolo retto delle Piscine, che in Formula 1 sono sempre state molto emozionanti e stimolanti. Approcciandole con una monoposto di Formula E, a dire il vero risulteranno leggermente più facili, ma resteranno pur sempre una sfida seria del pilotaggio, in particolare proprio l'uscita della Piscina, che ha tutto per rivelarsi un tratto molto scivoloso...”.

condividi
commenti
Doping, due anni di squalifica per Franck Montagny

Articolo precedente

Doping, due anni di squalifica per Franck Montagny

Articolo successivo

Gill: "Nella stagione 2016-2017 un ePrix in India"

Gill: "Nella stagione 2016-2017 un ePrix in India"
Carica i commenti