Wolff: "Nessun ordine di squadra fra Valtteri e Lewis: faranno una gara libera"

condividi
commenti
Wolff:
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
01 lug 2018, 10:51

I direttore di Mercedes Motorsport esclude che ci possano essere decisioni prese a tavolino per aiutare Hamilton ad allungare nella classifica piloti su Vettel: "E' troppo presto e Bottas che ha avuto tanta sfortuna merita di rifarsi. Credo nel Karma".

Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 e Toto Wolff, Direttore del Motorsport, Mercedes AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1

Toto Wolff ha confermato che non ci saranno ordini di squadra nel Gran Premio d’Austria che scatterà tra poco sul Red Bull Ring. Le qualifiche hanno premiato il lavoro svolto dalla Mercedes, che ha monopolizzato la prima fila, ma con Valtteri Bottas davanti a Lewis Hamilton.

In chiave campionato per la squadra sarebbe perfetta una vittoria del pilota inglese, per consentirgli di aumentare il divario in classifica nei confronti di Sebastian Vettel, che oggi scatterà solo dalla sesta posizione, ma Wolff ha escluso che ci saranno indicazioni da parte del team.

“È escluso, e ne abbiamo già discusso internamente – ha confermato - siamo solo alla nona gara della stagione, e c’è ancora molta strada da fare. Dobbiamo rispettare i tifosi ed anche la nostra filosofia, quindi non daremo alcun ordine di squadra che possa influenzare un campionato Mondiale piloti nel mese di luglio".

"Solo quando la stagione entrerà nella fase finale, e solo se ci sarà uno dei nostri piloti con un consistente vantaggio sull’altro, valuteremo le decisioni da prendere. È uno scenario che non ci piace, ma all’interno di qualsiasi squadra che opera in questo sport in certi scenari bisogna fare delle scelte. Ma non è il nostro caso oggi”.

Wolff ha anche sottolineato come la classifica di campionato di Bottas (il finlandese è quarto a 53 punti da Hamilton) sia stata condizionata negativamente da episodi che lo hanno penalizzato senza alcuna responsabilità da parte del pilota. “Valtteri ha avuto molta sfortuna in questa prima parte di stagione – ha evidenziato Wolff - a Baku e Shanghai aveva la vittoria in tasca, ed anche domenica scorsa in Francia ha pagato un errore non suo. Senza questi episodi sarebbe molto vicino alla vetta della classifica. Credo nel karma, e sono convinto che Valtteri riavrà quanto gli è stato tolto, alla fine la sfortuna si trasformerà in fortuna, non so quando ma sono certo che accadrà”.

 

Prossimo articolo Formula 1
McLaren: Alonso parte dalla pit lane per la sostituzione della MGU-K e dell'ala

Previous article

McLaren: Alonso parte dalla pit lane per la sostituzione della MGU-K e dell'ala

Next article

Hartley corre con l'ala vecchia perché non ci sono più ricambi della nuova

Hartley corre con l'ala vecchia perché non ci sono più ricambi della nuova