Vettel raggiante: "Sapevo di poter fare la pole. La Ferrari qui ha un grande potenziale"

condividi
commenti
Vettel raggiante:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
21 lug 2018, 15:02

55esima pole della carriera per il tedesco della Ferrari, la quinta della stagione. Domani scatterà accanto a Valtteri Bottas e dovrà sfruttare la 14esima posizione di partenza di Hamilton per ampliare il suo margine nel Mondiale Piloti.

Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, festeggia la pole position
Sebastian Vettel, Ferrari, festeggia la pole position
Sebastian Vettel, Ferrari, festeggia la pole position
Sebastian Vettel, Ferrari
Il casco di Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari

55 pole position in Formula 1 è un traguardo eccezionale da raggiungere. Lo ha fatto oggi Sebastian Vettel ed è riuscito a centrare questo obiettivo nel Gran Premio di casa, in Germania, davanti ai propri tifosi e, per di più, correndo al volante di una Ferrari.

Il 30enne del team di Maranello ha firmato il nuovo record della pista di Hockenheim, infrangendo il precedente che apparteneva a Michael Schumacher ed era datato 2004. Un grande giro ha permesso a Sebastian di battere Valtteri Bottas e di partire in pole per la quinta volta nell'arco di questa stagione.

"Credo non sia stata una giornata semplice. Stamattina è scesa parecchia pioggia, ma è stato sorprendente quanto la pista si sia asciugata in fretta e quanto la Ferrari sia stata piacevole da pilotare. Sentivo, come succede a volte, di avere tanto potenziale nelle mani, sapevo di potermi giocare qualcosa di importante".

Leggi anche:

"Continuavo a migliorare e sapevo che era solo questione di mettere assieme un giro. A volte ci sono riuscito, altre no, ma uscendo dalla Q2 sapevo di poter tirare fuori qualcosa di più sia dalla monoposto che da me stesso. Sono riuscito a farlo e sono molto felice dei giri che ho fatto".

Già ieri Vettel, al termine dei primi due turni di libere, era apparso molto fiducioso riguardo il potenziale della SF71H. A rafforzare questo suo pensiero è stato il lavoro fatto dai meccanici Ferrari nel corso della notte che hanno addirittura migliorato le prestazioni della Rossa, permettendo a Seb di tirare fuori un giro che è poi risultato fondamentale nella caccia alla pole position di Hockenheim.

"A un certo punto quando senti l'adrenalina che ti scorre dentro è una bella sensazione. Sono molto contento della monoposto, del lavoro che abbiamo fatto nel corso della notte per cercare di spremere qualcosa di più dalla monoposto. Le sensazioni che dà la monoposto sono di grande velocità su questa pista".

"Fare la pole qui, poi, a mezz'ora dal posto in cui sono nato significa tantissimo per me. Grazie per il sostegno. Vedere così tante persone con cappellini rossi e bandiere della Ferrari e tedesche che sventolano in tutta la pista è stato stupendo. Non vedo l'ora che arrivi domani".

Prossimo articolo Formula 1
Hamilton mette le mani avanti: "La rimonta sarà quasi impossibile. Il guasto? E' arrivato dopo i salti sul cordolo"

Articolo precedente

Hamilton mette le mani avanti: "La rimonta sarà quasi impossibile. Il guasto? E' arrivato dopo i salti sul cordolo"

Articolo successivo

Bottas: "Oggi Vettel e la Ferrari erano semplicemente più veloci di noi"

Bottas: "Oggi Vettel e la Ferrari erano semplicemente più veloci di noi"
Carica i commenti