Bottas: "Oggi Vettel e la Ferrari erano semplicemente più veloci di noi"

condividi
commenti
Bottas:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
21 lug 2018, 15:30

Il finlandese ha sfiorato la pole nel finale ma si è dovuto arrendere ad un Vettel e ad una Ferrari in forma smagliante. Bottas scatterà dalla seconda posizione alla guida di una vettura che gli ha regalato ottime sensazioni.

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 W09
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1, torna al box dopo lo stop in pista
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1, il poleman Sebastian Vettel, Ferrari e Kimi Raikkonen, Ferrari, festeggiano nel parco chiuso
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 W09

In una giornata disastrosa per Lewis Hamilton, costretto a posteggiare la propria W09 a bordo pista al termine del Q1 dopo aver accusato un problema idraulico, è stato un fantastico Valtteri Bottas l'uomo in grado di tenere alto l'umore in casa Mercedes.

Il finlandese, fresco di rinnovo con il team della stella, si è caricato sulle spalle la responsabilità di resistere all'armata rossa in qualifica ed ha fatto soffrire non poco Sebastian Vettel nei secondi conclusivi del turno.

Bottas, nel secondo tentativo del Q3, era riuscito a scalzare il tedesco dalla vetta della classifica dei tempi grazie ad un terzo settore impeccabile, ma nei secondi conclusivi si è dovuto arrendere alla furia del tedesco capace di imporsi con un vantaggio di due decimi sulla Mercedes numero 77.

Valtteri aveva fatto gioire per un breve lasso di tempo Toto Wolff e tutti gli uomini e le donne del team campione del mondo e non ha mostrato alcuna delusione per non essere riuscito a conquistare una pole che avrebbe ampiamente meritato.

Il finlandese, una volta giunto in sala stampa, ha affermato come il duello con le Ferrari sia stato serrato ed ha evidenziato come oggi le SF71H siano state le vetture migliori.

Leggi anche:

"E' stata una dura lotta per la pole. La Ferrari era semplicemente più veloce di noi e Sebastian ha fatto davvero un bel giro".

Bottas ha lodato Vettel per il giro che gli ha regalato la pole e non si è nascosto quando ha affermato che anche con un altro tentativo non sarebbe riuscito a conquistare il miglior tempo.

"Se potessi percorrere daccapo il mio giro sicuramente riuscirei ad abbassare il mio tempo di un decimo al massimo, ma oggi Seb era troppo veloce".

Valtteri ha costruito la sua partenza dalla seconda casella grazie ad un terzo settore meraviglioso ed è riuscito a migliorare notevolmente il crono realizzato nel primo giro della Q3. Il finlandese si è detto soddisfatto delle sensazioni ottenute dalla sua Mercedes e guarda con fiducia alla gara di domani.

"Ho fatto un bel giro, specialmente nell'ultimo settore, mentre nel primo tentativo nel Q3 mi è mancato qualcosa. Ad ogni modo il feeling con la vettura è stato positivo, non posso lamentarmi". 

Prossimo articolo Formula 1
Vettel raggiante: "Sapevo di poter fare la pole. La Ferrari qui ha un grande potenziale"

Articolo precedente

Vettel raggiante: "Sapevo di poter fare la pole. La Ferrari qui ha un grande potenziale"

Articolo successivo

Raikkonen: "Decisivo l'errore in Curva 12. Ha condizionato anche l'ultimo giro in Q3"

Raikkonen: "Decisivo l'errore in Curva 12. Ha condizionato anche l'ultimo giro in Q3"
Carica i commenti