Sauber: l'incendio oltre al botto di Ericsson costa il cambio di telaio, motore e cambio!

condividi
commenti
Sauber: l'incendio oltre al botto di Ericsson costa il cambio di telaio, motore e cambio!
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
22 giu 2018, 17:25

Le fiamme che si sono sprigionate dal cofano motore della C37 hanno fatto danni ingenti per l'intervento non repentino dei commissari di percorso. Per lo svedese si deve rifare una macchina. Unica consolazione: il motore era quello vecchio, domani avrà quello fresco.

Marcus Ericsson, Sauber C37 va a sbattere nelle FP1 e prende fuoco
Marcus Ericsson, Sauber C37 va a sbattere nelle FP1 e prende fuoco
Marcus Ericsson, Sauber C37 va a sbattere nelle FP1 e prende fuoco
Marcus Ericsson, Sauber C37 va a sbattere nelle FP1 e prende fuoco
La monoposto incidentata di Marcus Ericsson, Sauber C37, viene recuperata nelle FP1

È stato un venerdì da dimenticare per Marcus Ericsson. A tre minuti dal termine della sessione FP1 il pilota svedese ha perso il controllo della monoposto all’ingresso della curva di Signes, ed in piena velocità la Sauber ha attraversato la lunga via di fuga finendo contro le barriere.

L’urto è stato violento, ma la notizia peggiore per Ericsson è stato il principio d’incendio che si è sviluppato nella parte posteriore della monoposto. Marcus non ha realizzato quanto stesse accadendo alle sue spalle, poiché nell’urto ha perso lo specchietto destro, ed è stato il suo ingegnere a comunicargli via radio... “esci velocemente dalla macchina!”.

Lo svedese non ha avuto alcuna conseguenza dall’impatto, ma ben diversa è stata la diagnosi dei tecnici della Sauber sul fronte monoposto, i cui danni ingenti sono stati amplificati anche da un intervento non rapidissimo dei commissari di percorso.

Leggi anche:

Sono risultati fuori uso la power unit, il cambio, ed è stato necessario anche cambiare la scocca, poiché i cablaggi che passano al suo interno sono stati danneggiati dall’incendio. Il telaio sarà così inviato nella sede di Hinwil, ed i tecnici Sauber hanno iniziato ad assemblare una nuova vettura intorno alla scocca di scorta che era nuda.

L’unica "buona" notizia per Ericsson (che ha ovviamente saltato la sessione FP2) è che il motore messo fuori uso è la power unit 1, che viene utilizzata ormai solo nelle prove libere.

Domani lo svedese avrà regolarmente a disposizione la PU 2 che ha esordito a Monte Carlo, ma a partire dalla prossima tappa in Austria tutto il chilometraggio del weekend sarà a carico di questo motore, senza avere alcuna possibilità di fare delle rotazioni.

Articolo successivo
Ricciardo: "Avevo troppo carico aerodinamico oggi. In rettilineo ero molto lento!"

Articolo precedente

Ricciardo: "Avevo troppo carico aerodinamico oggi. In rettilineo ero molto lento!"

Articolo successivo

Ferrari: non è stato affatto un venerdì di... passione, la Rossa questa volta si è nascosta

Ferrari: non è stato affatto un venerdì di... passione, la Rossa questa volta si è nascosta
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Francia
Sotto-evento Venerdì, prove libere 2
Piloti Marcus Ericsson
Team Sauber
Autore Roberto Chinchero