Sainz: "Non ho nessun rimpianto di andare in Ferrari!"

Carlos fuga ogni dubbio sulla sui suoi presunti rimpianti di andare in Ferrari l'anno prossimo: "Se mi riproponessero di fare quella scelta altre 100 volte, farei la stessa cosa. Non ci sono brutti momenti per andare a Maranello!".

Sainz: "Non ho nessun rimpianto di andare in Ferrari!"

La complicata stagione che sta vivendo la Ferrari in questo 2020 così anormale e da dimenticare ha fatto sorgere più di un dubbio riguardo la scelta fatta da Carlos Sainz Jr, che al termine di questa stagione lascerà la McLaren per diventare il nuovo pilota della Rossa prendendo il posto di Sebastian Vettel.

Secondo alcuni organi della stampa estera, Carlos avrebbe avuto ripensamenti sul suo passaggio in Ferrari data la scarsa competitività delle SF1000, ma a fugare questi pensieri è stato lo stesso pilota spagnolo.

Alla vigilia del fine settimana di gara del Gran Premio d'Italia Carlos ha voluto fare chiarezza sulla scelta fatta nel mese di maggio, quando ha firmato il contratto che lo legherà al team di Maranello a partire dalla prossima stagione.

"Non ho assolutamente alcun rimpianto", ha sottolineato Sainz. "Sono molto felice della decisione che ho preso. Ho fiducia nella Ferrari, l'ho al 100% anche su quello che potranno fare in futuro. Voglio solo ricordare che lo scorso anno sono stati in gradi di firmare 7 pole position, dunque è una squadra che sa fare grandi macchine".

Sainz, con un certo disappunto, ha fatto sapere di essere nervoso per i tanti punti lasciati per strada in questa prima parte di campionato non certo per causa sua. La scelta di andare in Ferrari nel 2021 non lo sta turbando minimamente.

"Riguardo al fatto se sono nervoso, quello che mi rende davvero nervoso è aver perso 30 punti non a causa mia. Questo è ciò che mi interessa al momento e che mi fa andare a letto pensando: 'Come diavolo ho fatto a perdere così tanti punti? Cosa mi è successo?'. Ho piena fiducia e sarò pronto per andare in Ferrari la prossima stagione, non potrei essere più eccitato".

"Sinceramente non credo esista un momento sbagliato per andare in Ferrari. E' sempre un'esperienza unica ed è un posto incredibilmente speciale per un pilota di Formula 1. Se qualcuno mi dess altre 100 volte quell'opportunità che ho preso, rifarei la stessa scelta ogni volta".

condividi
commenti
Leclerc: "Devo avere pazienza, ma le cose cambieranno"
Articolo precedente

Leclerc: "Devo avere pazienza, ma le cose cambieranno"

Articolo successivo

Hamilton: "MIglioreremo con qualunque regola ci verrà data"

Hamilton: "MIglioreremo con qualunque regola ci verrà data"
Carica i commenti