La Xtrac pronta a partecipare al bando per il cambio unico di F1

condividi
commenti
La Xtrac pronta a partecipare al bando per il cambio unico di F1
Di:
Tradotto da: Redazione Motorsport.com
26 feb 2019, 13:31

La Xtrac sta pensando di partecipare al bando per la scatola del cambio unica che la Formula 1 vuole adottare per le prossime stagioni, dal 2021 al 2024.

La FIA ha pubblicato la scorsa settimana il documento per la produzione di una scatola del cambio a 7 marce unica, in modo da capire quali possano essere i costi. Fra tre anni i team potrebbero usarne quattro durante la stagione, più due aggiuntivi per i test. Il design non cambierebbe per i tre anni di durata del contratto.

Tutti i potenziali fornitori hanno tempo fino al 15 marzo per definire i dettagli tecnici del pacchetto, incluse le condizioni commerciali riguardanti anche costi di vendita o noleggio.

La FIA ha chiarito che questa cosa servirebbe per ridurre i costi continuando comunque a progredire, come riportato nella nota che afferma: "La FIA si riserva l'ultima parola fino a quando l'offerta del fornitore non si dimostrerà di beneficio per il campionato e i suoi partecipanti".

Xtrac è già conosciuta nel paddock della F1 come fornitore di componenti per diversi team in passato, come ad esempio i cambi per Lotus Racing, HRT e Marussia.

“Penso che parteciperemo al bando - ha detto il direttore Peter Digby a Motorsport.com - Ritengo sia una grande idea e voglio metterla in pratica. Credo sia un bel risparmio di costi il fatto di avere un fornitore unico per tutti i team, offrendo affidabilità e risparmio nello sviluppo che inevitabilmente serve quando sei in competizione. Il bando penso sia ottimo, vengono chieste le giuste cose e ci sarà molto lavoro da fare, anche perché speravamo uscisse prima".

Digby ha anche sottolineato che la scandenza comporterà difficoltà per i fornitori, dato che dura solo un mese dalla pubblicazione.

“E' un tempo ristretto di lavoro e dobbiamo fare tutto entro metà marzo, ma nel mondo dei motori è così e siamo abituati. Ci sarà tanto lavoro da fare tra consulenze e pratiche in modo da essere a posto, ma comunque il documento è anche stilato correttamente. Siamo entusiasti di questa cosa".

Digby è anche convinto che le squadre possano essere felici: “Si può risparmiare avendo un fornitore unico per 10 team, dato che al momento abbiamo sei cambi diversi. Sicuramente costerà qualcosa, ma dobbiamo capire come funziona il tutto. Solitamente le squadre producono un cambio nuovo ogni due o tre anni, per cui queste spese verranno meno. La strumentazione è tale che fra tutti i team ci sarà sicuramente risparmio".

Articolo successivo
Ferrari: lo sapevate che il terzo pilota della Scuderia è... Giovinazzi?

Articolo precedente

Ferrari: lo sapevate che il terzo pilota della Scuderia è... Giovinazzi?

Articolo successivo

Analisi tecnica: il bracket Mercedes piace anche a Renault e Toro Rosso

Analisi tecnica: il bracket Mercedes piace anche a Renault e Toro Rosso
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Adam Cooper