Formula 1
30 apr
-
03 mag
Canceled
21 mag
-
24 mag
Canceled
04 giu
-
07 giu
Postponed
11 giu
-
14 giu
Postponed
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
104 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
146 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
160 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
174 giorni

Il mio lavoro in F1: ingegnere di Kimi Raikkonen in Alfa Romeo

condividi
commenti
Il mio lavoro in F1: ingegnere di Kimi Raikkonen in Alfa Romeo
Di:
Tradotto da: Redazione Motorsport.com
15 apr 2020, 14:02

Ci sono personaggi che non appaiono in TV, ma che sono fondamentali per lo spettacolo della F1. In questa nuova serie, Motorsport.com propone le loro personalissime storie: cominciamo con Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista di Kimi Raikkonen.

Il mio lavoro è...

"Sono un ingegnere di pista, mi occupo della macchina di Kimi e con me lavorano 6 ingegneri e 6 meccanici. In poche parole, il mio compito è quello di rendere più veloce possibile la macchina".

Il programma del mio weekend

"Solitamente arriviamo in loco mercoledì, in modo da essere in pista giovedì. Tutte le parti della macchina vengono mandate direttamente dalla sede il giorno prima, con anche i meccanici. Quando siamo lì, parlo con l'addetto delle gomme scambiando indicazioni, poi facciamo alcuni incontri in merito al piano per esse, le strategie e gli assetti. Di tutto ciò discutiamo anche coi piloti per capire cosa fare nei run del venerdì. Poi mandiamo la macchina in FIA per le verifiche tecniche".

"Venerdì siamo in pista molto presto, un'ora prima delle Prove Libere facciamo la riunione in modo che tutti sappiano qual è il piano di lavoro. Terminata la prima sessione, facciamo subito un briefing, mentre altri più lunghi si svolgono dopo la seconda. Sono molto importanti perché abbiamo tutte le informazioni raccolte in giornata e possiamo discutere delle strategie per il resto del fine settimana, gara inclusa".

"Sabato e domenica sono molto simili, a parte che sabato mattina c'è un'altra sessione di prove. Prima delle qualifiche si parla delle gomme da usare nei vari giri e dopo queste ci sediamo al tavolo per analizzare tutto e definire la strategia di gara, sapendo in che posizione partiremo. Domenica mattina c'è un ulteriore briefing".

La cosa più importante del mio lavoro

"Vi sorprenderà, ma non è essere uno specialista della tecnica la cosa più importante. Il mio lavoro non è soffermarmi solo su questo aspetto, ho diversi ingegneri che si occupano di varie cose e debbo saperne un po' di tutto per capire di quel che mi parlano. Credo che la qualità migliore necessaria sia la bravura a comunicare con tutti, dato che le persone coinvolte sono tante e di vario genere, incluso il team principal. Parliamo di gente molto differente e credo che la bravura nel rapportarsi con ciascuno e tirare fuori il meglio da loro sia fondamentale".

Tre cose di cui non posso fare a meno

"Prima di tutto il mio computer portatile, è pieno di informazioni dai vari dipartimenti. Poi il cronometro, che è essenziale in griglia. Gli ultimi preparativi per la gara sono una sorta di operazione militare, tutto deve essere a posto e la puntualità è fondamentale. Anche se il nostro direttore sportivo controlla tutto, pure a me tocca tenere d'occhio ogni cosa, come quando debbono essere montate le gomme, quando il pilota deve salire in macchina, eccetera. A questo serve il cronometro. Non dico alle persone cosa c'è da fare, di solito lo fanno automaticamente, però essere precisi e fluidi nelle operazioni è importante. Infine aggiungo una buona vecchia penna per prendere appunti".

Sono sempre in contatto con...

"Ovviamente il mio pilota, poi l'ingegnere che si occupa delle prestazioni perché è quello che raccoglie i dati e con cui si parla del set-up e quant'altro riguarda la macchina".

La vita fuori dalle piste

"Quando si torna in azienda passiamo un paio di giorni ad analizzare il weekend trascorso, cosa è andato bene e cosa si poteva fare meglio. Alla fine facciamo un resoconto completo con tutte le informazioni e lo mandiamo ai piloti, successivamente cominciamo a parlare del prossimo evento".

Senza di me...

"Di base il team non potrebbe lavorare, la mia posizione è importante, un po' come il direttore d'orchestra. Organizzo il lavoro di un gruppo di persone, non di uno solo, ricevendo le informazioni dagli altri ingegneri coordinandoli".

La Formula 1 è...

"Molto impegnativa! E' uno sport fantastico, qualcosa che ho sempre voluto fare fin da bambino. Mi ricordo quando mio babbo mi portava a Monaco, la mia prima gara fu ad 8 anni e mi ricordo ogni singolo dettaglio. Da quel che mi ricordo, ho sempre voluto essere un ingegnere di F1 perché ho capito velocemente che fare il pilota non faceva per me, ma gli aspetti tecnici mi hanno sempre affascinato. La F1 ti leva parecchio tempo, ho una famiglia giovane e noi viaggiamo moltissimo, è tutto molto duro. In TV si vede la parte bella del nostro sport, ma non è così, c'è tantissimo lavoro, si dorme pochissimo e lo stress è costante. Non voglio descriverla negativamente, ma la gente deve capire che il nostro mondo non è tutto rose e fuori con champagne. E' molto difficile e impegnativo, ma anche interessante".

Scorrimento
Lista

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo
1/15

Foto di: DPPI

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo
2/15

Foto di: DPPI

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo, con Frederic Vasseur, Team Principal dell'Alfa Romeo Racing

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo, con Frederic Vasseur, Team Principal dell'Alfa Romeo Racing
3/15

Foto di: DPPI

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista dell'Alfa Romeo, con Robert Kubica, Alfa Romeo

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista dell'Alfa Romeo, con Robert Kubica, Alfa Romeo
4/15

Foto di: DPPI

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo
5/15

Foto di: DPPI

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo
6/15

Foto di: DPPI

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo
7/15

Foto di: DPPI

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo

Julien Simon-Chautemps, Ingegnere di pista di Kimi Räikkönen, Alfa Romeo
8/15

Foto di: Alfa Romeo

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone
9/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone
10/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone
11/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone
12/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone
13/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone
14/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone

Julien Simon-Chautemps, ingegnere di pista Sauber, sul palco nella Fanzone
15/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Articolo successivo
Mosley: "La Formula 1 dovrebbe cancellare la stagione 2020"

Articolo precedente

Mosley: "La Formula 1 dovrebbe cancellare la stagione 2020"

Articolo successivo

GP Austria: apertura del governo a gara senza pubblico

GP Austria: apertura del governo a gara senza pubblico
Carica i commenti