Alonso: "L'obiettivo rimane il podio"

Lo spagnolo dice che si aspettava di essere staccato dalle Red Bull in qualifica

Alonso:
Quarto e quinto posto per le due 150° Italia nelle qualifiche del Gran Premio di Germania, con Fernando Alonso autore della quarta miglior prestazione e Felipe Massa della quinta. In Q1 Fernando ha utilizzato solamente un treno di gomme Prime mentre Felipe ha dovuto usare anche il primo set di Option a disposizione. Il brasiliano ha recuperato l’handicap in Q2, facendo segnare il suo miglior tempo con lo stesso treno di pneumatici così entrambi i piloti si sono ritrovati due set di Option nuovi per Q3. Stefano Domenicali:Prima di tutto lasciatemi esprimere il cordoglio della Scuderia Ferrari per le vittime dei tragici attentati che hanno colpito ieri la Norvegia. Vedere ancora una volta a quale punto di follia umana si può arrivare è sempre scioccante e fa passare oggi in secondo piano qualsiasi altro discorso. Tutto sommato credo che il risultato sia in linea con le aspettative. Il ritardo rispetto ai migliori resta ma è sicuramente inferiore a quanto si vedeva fino a poche gare fa, il che conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione. Domani potrebbe piovere: sarebbe un fattore di incertezza ulteriore per una gara che si preannuncia comunque molto aperta”. Fernando Alonso:Non siamo né sorpresi né delusi, tutt’altro. Questa griglia di partenza è più o meno quello che ci potevamo aspettare dopo quello che avevamo visto nelle libere di ieri. Pensavamo che la Red Bull fosse tre o quattro decimi più veloce di noi e così è stato poi si è inserito anche Hamilton, che è andato fortissimo, soprattutto nel primo settore: del resto qui la McLaren aveva tante novità e si vede che hanno funzionato. Io sono contento del mio giro e del risultato e poi abbiamo visto quest’anno che siamo sempre andati meglio in gara che in qualifica. Vediamo quali saranno le condizioni meteorologiche domani: si preannuncia pioggia. Se dovesse essere asciutto allora possiamo dire di avere il 25% di possibilità di vincere, un po’ meno se dovesse piovere ma solo perché fino ad oggi sul bagnato altri sono andati più forte: magari domani la situazione si ribalta, non si può mai sapere. Il podio resta il mio obiettivo ma se dovesse esserci la possibilità di vincere allora non ce la faremo scappare. Anche su questo tracciato si è visto che gli aggiornamenti che stiamo introducendo migliorano la nostra prestazione, gara dopo gara: è chiaro che dobbiamo fare ancora un ulteriore passo avanti se vogliamo raggiungere i migliori”. Felipe Massa:Non posso essere pienamente soddisfatto di questa qualifica perché ci sono delle macchine che sono state più veloci della nostra. Se per la Red Bull non è una sorpresa lo è stata sicuramente per la McLaren di Hamilton. Domani cercheremo di fare il solito passo avanti in gara ma sappiamo che non sarà facile. Certo, se ci fossero stati dieci gradi di temperatura in più non li avremmo certamente rifiutati! Soprattutto con le Medium abbiamo fatto un po’ fatica ed è per questo che abbiamo usato il primo treno di Soft già in Q1. Su questo tracciato l’usura degli pneumatici è molto ridotta quindi non è stata una grande penalizzazione , nemmeno in vista della gara. La grande incognita della gara saranno le condizioni meteorologiche: abbiamo il massimo carico aerodinamico possibile il che dovrebbe essere un aiuto in caso di pioggia. In ogni caso, sul bagnato sarà fondamentale cogliere tutte le opportunità che dovessero presentarsi”. Pat Fry:Nessuna sorpresa al termine di questa giornata. Sapevamo che la Red Bull sarebbe stata più veloce ed è chiaro che la McLaren, almeno con Lewis, ha fatto un importante passo avanti rispetto a Silverstone, vuoi per il ritorno alla situazione di Valencia in termini di mappe motore vuoi per gli aggiornamenti che hanno portato qui. Da parte nostra siamo dove ci aspettavamo: il distacco dai migliori è più o meno quello di Valencia su una pista diversa e con temperature diverse. Se avessimo potuto scegliere avremmo certamente alzato le temperature di una decina di gradi ma questo non è nelle nostre facoltà…. Così come non sarà possibile controllare le condizioni meteorologiche domani, che si preannunciano molto incerte. Si prevede pioggia ma non è chiaro al momento quanto sarà intensa e quando cadrà. Ciò significa che dovremo essere preparati a gestire ogni evenienza nella maniera migliore. Se invece non dovesse piovere, da un punto di vista della strategia bisognerà considerare che c’è una grande differenza di rendimento fra i due tipi di gomme: quindi anche se il degrado è molto ridotto non è detto che non convenga fare una sosta in più e ridurre al minimo i giri con le Prime”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag auto ibride