Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
29 giorni
07 mag
-
10 mag
FP1 in
78 giorni
21 mag
-
24 mag
FP1 in
91 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
FP1 in
106 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
113 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
134 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
148 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
162 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
190 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
197 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
211 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
217 giorni
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
231 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
245 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
252 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
266 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
280 giorni

Ferrari: la SF1000 è sempre opaca, con meno nero e numeri retrò

condividi
commenti
Ferrari: la SF1000 è sempre opaca, con meno nero e numeri retrò
Di:
11 feb 2020, 19:24

La Rossa di Maranello mantiene la colorazione dello scorso anno (ma è lucida nel posteriore del cofano), aggiungendo fasce tricolore e facendo risaltare il 16 e il 5 di Leclerc e Vettel riprendendo un vecchio carattere amato da molti.

Opaca, ma sempre Rossa e anche di più rispetto allo scorso anno. La Ferrari SF1000 che prenderà parte alla stagione 2020 di Formula 1 mantiene la colorazione che avevamo visto per la prima volta lo scorso anno, aggiungendo però alcune novità piuttosto interessanti sulla livrea.

Molti meno inserti neri, soprattutto sull'ala anteriore e sulla pinna del cofano motore, dove come avevamo anticipato nei giorni scorsi si nota una bella striscia tricolore, presente anche sul musetto e nella parte inferiore del cockpit. Da notare che tutta la parte posteriore del cofano motore è invece di un bel rosso lucido, per far risaltare ancora di più i numeri dei piloti e la striscia tricolore.

Numeri #16 di Charles Leclerc e #5 di Sebastian Vettel che riprendono il carattere che campeggiava sulle vetture di Maranello degli anni '80, in un bel bianco che risalta sul vanity panel dell'anteriore e sulla pinna.

Leggi anche:

Il musetto presenta sempre gli sponsor Mahle, Pirelli, Kaspersky (con nuovo carattere e anche ai lati) e Shell, tutti posti sotto al numero di gara del monegasco e del tedesco, mentre il nero opaco di MW - Mission Winnow e il bianco Weichai completano la parte dell'anteriore.

L'ala, come detto, ha tutte le bandelle rosse, cambiando dal nero che invece avevamo visto nel 2019 su quelle superiori, dove resta Mission Winnow in nero con sotto il marchio V-Power di Shell ed 8eightcap. In mezzo, proprio sotto al musetto nello spazio per le zavorre, c'è sempre FIA Action For Road Safety, ossia la campagna della Federazione Internazionale per la sicurezza sulle strade. Ai lati dell'ala in nero campeggia MissionWinnow.com.

Il marchio della Philip Morris trova spazio nella parte superiore dell'abitacolo, così come OMR, con base il già citato tricolore e affiancati dal Cavallino Rampante. MW pure su specchietti e appendice aerodinamica ai lati delle pance, sulle quali mantengono i loro posti Shell, UPS e RayBan.

Sempre nera anche la striscia inferiore della monoposto e i bianchi loghi di Infor, SKF, Marelli, Experis, NGK, Brembo, Palantir e VistaJet.

Salendo, l'Halo viene mantenuto nero, con un po' più di rosso sugli attacchi all'abitacolo, con Hublot, RayBan e l'hashtag #essereferrari presenti.

Infine Mission Winnow è grandissimo sul cofano motore, su tutta l'ala posteriore (sia davanti, che dietro, oltre che sui lati interni ed esterni), la quale dà spazio a V-Power e Mahle.

Articolo successivo
Fotogallery: ecco la Ferrari SF1000 di Leclerc e Vettel

Articolo precedente

Fotogallery: ecco la Ferrari SF1000 di Leclerc e Vettel

Articolo successivo

GP della Cina: domani sarà ufficiale l'annullamento

GP della Cina: domani sarà ufficiale l'annullamento
Carica i commenti