Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
29 giorni
07 mag
-
10 mag
FP1 in
78 giorni
21 mag
-
24 mag
FP1 in
91 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
FP1 in
106 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
113 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
134 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
148 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
162 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
190 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
197 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
211 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
217 giorni
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
231 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
245 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
252 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
266 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
280 giorni

GP della Cina: domani sarà ufficiale l'annullamento

condividi
commenti
GP della Cina: domani sarà ufficiale l'annullamento
Di:
11 feb 2020, 19:58

La Formula 1 non vuole correre rischi per la propagazione del Coronavirus in Asia: FIA e FOM hanno deciso di non disputare il GP di Shanghai. E qualcuno comincia a porre dei seri dubbi anche per il Vietnam.

La decisione sarà ufficiale solo domani, ma le squadre di Formula 1 sono già state informate: il GP della Cina in programma il 19 aprile viene annullato e il calendario dei GP 2020 perde una gara, tornando a 21 appuntamenti.

Del resto le parole del direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel briefing quotidiano con la stampa a Ginevra sul Coronavirus non sono affatto incoraggianti...

"Un virus può creare più sconvolgimenti politici, economici e sociali di qualsiasi attacco terroristico: il mondo si deve svegliare e considerare questo virus come il nemico numero uno".

Parole tutt'altro che rassicuranti, ma si contano 1.018 morti a oggi, dato che solo ieri le vittime sono state oltre 100.

"Con il 99% dei casi di contagio in Cina, il coronavirus rimane un'emergenza per il Paese, ma rappresenta una grave minaccia per il resto del mondo"  ha aggiunto Ghebreyesus che ha parlato di oltre 42 mila contagi nella provincia di Hubei, focolaio del virus.

Il Circus non può correre alcun rischio per la salute di addetti ai lavori e pubblico: il principale fattore che ha fatto scattare la decisione è di natura non solo sanitaria ma anche assicurativa. Tanto che cominciano a filtrare dei dubbi anche sulla disputa del GP del Vietnam che si dovrebbe correre due settimane prima ad Hanoi: questo appuntamento sarebbe al debutto in Formula 1 e l'eventuale cancellazione sarebbe una grande mazzata per gli organizzatori.

Articolo successivo
Ferrari: la SF1000 è sempre opaca, con meno nero e numeri retrò

Articolo precedente

Ferrari: la SF1000 è sempre opaca, con meno nero e numeri retrò

Articolo successivo

Vettel subito tartassato: "Sono carico, non penso al futuro"

Vettel subito tartassato: "Sono carico, non penso al futuro"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Franco Nugnes