Todt diventa presidente onorario FIA, ma può tornare alla Ferrari

Il manager transalpino è stato votato all'unanimità dal Consiglio Mondiale della FIA su proposta dell'Assemblea Generale della Federazione prima che sia stato eletto il nuovo presidente che verrà scelto fra Graham Stoker e Mohammed Ben Sulayem. La carica onorifica del tutto priva di poteri non impedirà a Todt di tornare alla Ferrari come super-consulente.

Todt diventa presidente onorario FIA, ma può tornare alla Ferrari

Se l’attenzione mediatica del Consiglio Mondiale FIA si è, ovviamente, orientata verso l’inchiesta che la Federazione Internazionale ha deciso di aprire per chiarire quanto è successo nel finale del GP di Abu Dhabi con la contestata safety car, non può essere sfuggita la nomina di Jean Todt a presidente onorario della FIA decisa ieri all’unanimità dal Consiglio Mondiale su proposta dell’Assemblea Generale “…in riconoscimento dell’inestimabile contributo alla Federazione e allo sport nel suo insieme durante la sua presidenza dal 2009 al 2021″.

L’apparato federale, quindi, riconosce un merito al manager francese e lo tiene legato alla FIA anche se domani sapremo quale dei due candidati in lizza, Graham Stoker e Mohammed Ben Sulayem verrà eletto al suo posto.

Sarà curioso capire se questa carica onorifica, per ragioni di opportunità, potrebbe confliggere con il ritorno di Jean Todt alla Ferrari come super consulente. In realtà la figura che è stata attribuita al manager francese è totalmente priva di poteri, per cui non dovrebbe decadere affatto la possibilità che il transalpino possa essere chiamato prossimamente a Maranello dal presidente John Elkann.

Il Consiglio Mondiale ha riconosciuto dei ruoli onorifici anche ad altre personalità della FIA e due di queste sono italiane: Angelo Sticchi Damiani, vice presidente dal 2009, e Beppe Muscioni, esponente della commissione circuiti dal 1980.

Hanno meritato una nomina anche Jose Abed, vice presidente dal 2005, Heping Wan, vice presidente dal 2006 al 2017, Gerard Saillant, presidente della Commissione medica dal 2008 e il 2021 e Rod Parkin, membro della commissione storica dal 2008 al 2020.

condividi
commenti
Test Abu Dhabi, Pirelli: gomme da 18" promosse. Risolto il graining
Articolo precedente

Test Abu Dhabi, Pirelli: gomme da 18" promosse. Risolto il graining

Articolo successivo

Chi è Michael Masi e qual è il ruolo del direttore di gara di F1?

Chi è Michael Masi e qual è il ruolo del direttore di gara di F1?
Carica i commenti