Barcellona, Day 4, Ore 13: Vettel si porta dietro a Bottas

condividi
commenti
Barcellona, Day 4, Ore 13: Vettel si porta dietro a Bottas
Di: Matteo Nugnes
01 mar 2015, 13:05

Con supersoft il ferrarista sale secondo, ma a 4 decimi. Problemi all'ERS per la Red Bull, in pista la McLaren

Proprio come ieri, sono diversi i piloti che hanno provato un time attack nell'ultima ora della sessione mattutina della giornata conclusiva dei test collettivi di Barcellona. Tuttavia, al vertice della classifica ha retto l'1'23"063 che Valtteri Bottas aveva realizzato in precedenza quando la sua Williams FW37 montava le gomme soft.

Calzando la stessa mescola si è avvicinata al finlandese la Ferrari SF15-T di Sebastian Vettel: il tedesco ha fatto segnare diversi settori "viola" nel finale della mattinata, ma non è mai riuscito a mettere insieme il giro perfetto e quindi si è fermato a 1'23"469, staccato di circa quattro decimi da Bottas.

In terza posizione si è portata la Sauber C34 di Felipe Nasr: anche il brasiliano ha fatto ricorso alle supersoft per scalare la classifica e con queste ha girato in 1'24"023. Tra le altre cose il portacolori della squadra di Hinwil è stato il più attivo della sessione, con ben 73 giri. Solamente 4 in più comunque rispetto a Nico Rosberg, attualmente quinto con la sua Mercedes W06 Hybrid ed impegnato solamente in long run con le gomme medie, dure e winter hard.

Davanti al tedesco c'è anche la Force India VJM08 di Sergio Perez: pure il messicano ha montato le gomme supersoft, me è rimasto al di sopra della barriera dell'1'25" con il suo 1'25"113. Sesto tempo poi per Max Verstappen con la Toro Rosso STR10: il teenager olandese però ha montato solamente le soft, senza fare ricorso alla mescola più morbida della gamma.

Dietro di lui c'è un Daniel Ricciardo che ha vissuto una mattinata travagliata: dopo poco più di un'ora sulla sua Red Bull RB11 si è verificato infatti un guasto all'ERS. L'australiano è rimasto fermo in pista, provocando l'unica bandiera rossa della mattina e da allora non è più rientrato, con i meccanici della squadra di Milton Keynes che sono al lavoro per cercare di risolvere il problema.

La classifica si completa poi con la Lotus E23 Hybrid di Pastor Maldonado, che ha all'attivo 35 giri, ma tutti con tempi alti. Non ha riferimenti cronometrici invece la McLaren-Honda di Jenson Button: il britannico ha preso la via della pista solo ad una decina di minuti dal termine, completando appena un paio di giri di installazione. La sua MP4-30 ha patito infatti un problema ad un sensore che ha costretto i meccanici della squadra di Woking a smontare quasi tutta la vettura per risolverlo.

FORMULA 1, Barcellona, 01/03/2015
Quarta giornata di test collettivi (Ore 13)
1. Valtteri Bottas - Williams FW37-Mercedes - 1'23"063 - 46 giri
2. Sebastian Vettel - Ferrari SF15-T - 1'23"469 - 52
3. Felipe Nasr - Sauber C34-Ferrari - 1'24"023 - 73
4. Sergio Perez - Force India VJM08-Mercedes - 1'25"113 - 54
5. Nico Rosberg - Mercedes W06 Hybrid - 1'25"186 - 69
6. Max Verstappen - Toro Rosso STR10-Renault - 1'26"267 - 49
7. Daniel Ricciardo - Red Bull RB11-Renault - 1'26"587 - 10
8. Pastor Maldonado - Lotus E23 Hybrid-Mercedes - 1'28"272 - 35
9. Jenson Button - McLaren-MP4-30-Honda - senza tempo - 2

Prossimo articolo Formula 1
Maldonado sbatte alla curva 4: bandiera rossa

Previous article

Maldonado sbatte alla curva 4: bandiera rossa

Next article

Force India: è diversa l'installazione del Mercedes

Force India: è diversa l'installazione del Mercedes