Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
24 giorni
07 mag
-
10 mag
FP1 in
73 giorni
21 mag
-
24 mag
FP1 in
86 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
108 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
129 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
143 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
157 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
185 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
192 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
206 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
211 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
239 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
246 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
260 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
274 giorni

Leclerc: "Importante mantenere la prima posizione al via"

condividi
commenti
Leclerc: "Importante mantenere la prima posizione al via"
Di:
27 ott 2019, 10:38

Il giovane ferrarista, che ha ereditato la pole del GP del Messico per la penalizzazione di Verstappen, è molto carico: Charles è convinto che la Ferrari possa essere competitiva per giocarsi la vittoria. L'obiettivo del Cavallino è di mettere davanti due Rosse per controllare la corsa, sperando che i piloti gestiscano l'eventuale vantaggio.

La nona pole position stagionale della Ferrari (sesta consecutiva) è arrivata in modo anomalo, ovvero dopo la decisione presa dal Collegio dei Commissari Sportivi presenti in Messico di penalizzare Max Verstappen.

L’olandese sul campo aveva ribadito la sua superiorità, ma l’imperdonabile leggerezza commessa nell’ultimo giro di qualifica ha regalato alla Ferrari una prima fila sperata, poi persa, poi ritrovata. A beneficiare maggiormente della penalità inflitta a Verstappen è stato Charles Leclerc, che senza la leggerezza del coetaneo della Red Bull avrebbe probabilmente preso il via del Gran Premio del Messico dalla quinta posizione.

Dopo aver ottenuto il secondo tempo nel primo ‘run’ della Q3, Leclerc ha commesso un errore nel terzo settore, mentre Hamilton, Bottas e Vettel stavano migliorando il crono ottenuto nel primo tentativo.

L’incidente di Bottas ha stravolto tutto a quindici secondi dalla bandiera a scacchi, e Leclerc ha mantenuto così la seconda posizione diventata poi pole position. Sorride Charles, mentre Vettel, che senza l’incidente di Valtteri si sarebbe ritrovato in prima fila dietro Verstappen, ha mantenuto la seconda piazza ma con in pole il compagno di squadra.

“Non posso essere completamente soddisfatto della qualifica – ha spiegato Seb - perché avrei potuto ottenere un risultato migliore se non fosse stato per le bandiere gialle causate dall'incidente di Valtteri. Nel primo tentativo il settore iniziale è stato ottimale, mentre ho ecceduto con la cautela nel secondo, perdendo ritmo. Sono poi stato fin troppo aggressivo nel terzo settore al punto che nell'ultima curva ho quasi perso la macchina. Ero comunque fiducioso che avrei potuto migliorare nel secondo tentativo, e lo stavo facendo prima di dover abortire il giro”.

La Ferrari, come da pronostico, si è confermata la monoposto più veloce nel primo settore, ma a sorpresa non con il margine atteso. Il gap sulla Mercedes (4 decimi) è stato in linea con le aspettative, ma la Red Bull di Verstappen ha pagato un solo decimo nei confronti di Leclerc.

L’harakiri dell’olandese ha riportato tutto come nelle previsioni della vigilia, con grande gioia di Charles, che fino agli ultimi istanti prima del termine della Q3 ha provato a trovare quell’assetto ideale mancatogli per tutto il weekend.
“Sono stato abbastanza soddisfatto del mio primo giro nel Q3 – ha spiegato il monegasco - pur ritrovandomi un decimo alle spalle di Max, quindi sono tornato in pista dopo aver chiesto una piccola modifica di set-up. Purtroppo, però, ho accusato del sottosterzo e ho perso tempo, specialmente nell'ultimo settore”.

“Partire dalla pole dopo avere concluso la qualifica in seconda posizione è un po' strano – ha confermato Charles - ma il nostro approccio alla gara non cambia: sarà importante mantenere la prima posizione alla partenza. Chi entrerà per primo in curva 3 avrà un grande vantaggio perché essere davanti permette di avere meno problemi di raffreddamento rispetto alle vetture che seguono. Il rettilineo che porta alla curva 1 è molto lungo per cui dovremo fare ricorso a tutta la nostra velocità sul dritto per difenderci dagli attacchi di chi ci segue”.

Nel paddock c’è chi è convinto che la distanza da percorre dal via alla staccata della prima curva (circa 800 metri) possa essere una chance ghiotta per chi scatta dalla seconda fila (Hamilton e Verstappen) perché beneficeranno di una scia che potrebbe permettergli il sorpasso prima della staccata di curva 1.

Ma se i due ferraristi faranno fronte comune, le possibilità di sorpasso per chi scatterà alle loro spalle non saranno poi così scontate. Il primo ostacolo per Vettel e Leclerc sarà concludere il primo giro senza imprevisti, poi la parola passerà alla gestione delle gomme e alle... strategie.

Scorrimento
Lista

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
1/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
2/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
3/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
4/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari
5/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
6/18

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
7/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, fuori pista

Sebastian Vettel, Ferrari SF90, fuori pista
8/18

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, il poleman Max Verstappen, Red Bull Racing e Charles Leclerc, Ferrari, nel parc chiuso

Sebastian Vettel, Ferrari, il poleman Max Verstappen, Red Bull Racing e Charles Leclerc, Ferrari, nel parc chiuso
9/18

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, leads Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

Charles Leclerc, Ferrari SF90, leads Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19
10/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
11/18

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, supera il team Ferrari al muretto box

Charles Leclerc, Ferrari SF90, supera il team Ferrari al muretto box
12/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari, festeggia nel parco chiuso

Sebastian Vettel, Ferrari, festeggia nel parco chiuso
13/18

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari firma un autografo ad un fan

Sebastian Vettel, Ferrari firma un autografo ad un fan
14/18

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
15/18

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
16/18

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
17/18

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Ferrari SF90, sospensione anteriore

Ferrari SF90, sospensione anteriore
18/18

Foto di: Giorgio Piola

Articolo successivo
Verstappen perde la pole per aver ignorato la bandiera gialla

Articolo precedente

Verstappen perde la pole per aver ignorato la bandiera gialla

Articolo successivo

Bottas: "Si deve modificare il posizionamento delle barriere"

Bottas: "Si deve modificare il posizionamento delle barriere"
Carica i commenti