Perez convinto: "La vittoria arriverà prima o poi"

Dopo il secondo posto di Sepang però il messicano della Sauber vuole rimanere realista

Perez convinto:
Sergio Perez è senza dubbio l'uomo del momento in Formula 1. Dopo la bella rimonta che lo aveva portato dal fondo della griglia all'ottavo posto in Australia, il messicano si è addirittura superato in Malesia, regalando alla Sauber un insperato secondo posto. Se a tutto questo aggiungiamo che è indicato da molti come prossimo ad un passaggio alla Ferrari, dove potrebbe andare a prendere il posto del deludente Felipe Massa, è chiaro il motivo per cui in questi giorni si sta parlando davvero tanto di lui. Non è da tutti poter guardare dall'alto il campione del mondo in carica dopo due gare (lui occupa il quinto posto nel Mondiale, proprio davanti a Sebastian Vettel), ma Sergio non si vuole montare la testa. "L'obiettivo è di continuare a migliorarmi e di fare lo stesso con le performance della vettura. Per questo dobbiamo dare il massimo, ma dobbiamo anche continuare ad essere realisti: anche se il nostro passo in gara era incredibile, non dobbiamo dimenticare che questo risultato è arrivato al termine di una corsa disputata in condizioni molto particolari" ha detto quando è stato intercettato all'aeroporto di Dallas, dove il suo volo per il Messico ha fatto scalo. Montarsi la testa no, ma continuare a sognare il gradino più alto del podio si: "In ogni caso, ho sempre sognato di vincere in Formula 1 e sono fermamente convinto che la mia prima vittoria arriverà prima o poi. In un mondo ideale succederebbe prima della fine dell'anno".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie