Arrivabene: "Non eravamo favoriti, ma è stata una bella Ferrari!"

condividi
commenti
Arrivabene: "Non eravamo favoriti, ma è stata una bella Ferrari!"
Di:
27 ago 2017, 14:37

Il team principal della Ferrari applaude al buon risultato delle Rosse a Spa-Francorchamps e poi pensa già a Monza: "Al nostro GP di casa per fare una bella figura davanti ai nostri tifosi".

Podio: il vincitore della gara Lewis Hamilton, Mercedes AMG, il secondo classificato Sebastian Vette
Podio: il vincitore della gara Lewis Hamilton, Mercedes AMG, il secondo classificato Sebastian Vette
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H, Max Verstappen, Red Bull Racing RB13, Daniel Ricciardo, Red Bull Raci
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H alla partenza della gara
Lewis Hamilton, Mercedes-Benz F1 W08 e Sebastian Vettel, Ferrari SF70H lottano per la posizione

Da quando Maurizio Arrivabene è al timone della Gestione Sportiva della Ferrari non si era mai visto così sereno e deciso dopo un secondo e un quarto posto raccolto al termine di un Gran Premio. A Spa-Francorchamps si è vista una Ferrari in grado di lottare con la Mercedes su una pista che, sulla carta, era tra le più sfavorevoli alle SF70H.

"E' stata veramente una bella Ferrari quella di oggi, Arrivavamo qui per essere i non favoriti ma i ragazzi, i piloti e la macchina hanno dimostrato di essere fantastici su una pista in cui non eravamo favoriti".

A rendere felice Arrivabene sono stati anche i piloti. Vettel ha conteso la vittoria ad Hamilton sino al termine, tallonandolo per tutti i 44 giri previsti. Raikkonen, invece, è stato penalizzato prima dalle vibrazioni sulla Rossa che lo accompagnavano da ieri, poi dai commissari per aver ignorato le bandiere gialle esposte dopo il ritiro di Verstappen sul rettifilo del Kemmel.

"Peccato per Kimi che ha avuto problemi con le vibrazioni ma ha fatto veramente un grandissimo sorpasso alla ripartenza. Sebastian ha guidato molto bene, Lì ci è mancato pochissimo, però ci rivedremo a Monza davanti ai nostri tifosi".

"La Red Bull era in una zona non pericolosa ed era un fatto, ma le bandiere gialle c'erano e Kimi deve stare un po' più attento in queste situazioni. E' stata una punizione molto dura, si parla di 10 secondi ma quando rientri ai box i 10" si aggiungono al tempo che si perde rientrando. Probabilmente senza penalizzazione sarebbe stata un'altra domenica".

Per concludere, ecco una dichiarazione d'intenti per il prossimo GP, quello di casa a Monza: "Dobbiamo guardare gara per gara, pensare che abbiamo un'ottima macchina e tutti quanti andiamo a Monza per fare bella figura".

Articolo successivo
Verstappen: "In un top team non ci si può ritirare così tanto"

Articolo precedente

Verstappen: "In un top team non ci si può ritirare così tanto"

Articolo successivo

Bottas: "Meglio dimenticare Spa e pensare già a Monza"

Bottas: "Meglio dimenticare Spa e pensare già a Monza"
Carica i commenti