Prima vittoria per Haryanto in gara 2 a Valencia

Prima vittoria per Haryanto in gara 2 a Valencia

Intanto Ceccon si è imposto matematicamente nella classifica Under 21

La seconda gara del weekend di Valencia ha incoronato Rio Haryanto: il pilota indonesiano, che quest'anno era già andato sul podio a Brno e aveva mostrato una crescita costante nell'intero arco della stagione, ha finalmente sfruttato tutto il suo potenziale cogliendo un successo autorevole, ottenuto con una condotta di gara da campione. Terzo in griglia di partenza, il pilota della DAMS è stato perfetto fin dal via quando con uno scatto perentorio ha passato Samuele Buttarelli prendendo la seconda piazza alle spalle di Adam Carroll, avviatosi bene dalla pole. Forte di un passo decisamente superiore, Rio si è attaccato agli scarichi della vettura del britannico e ha iniziato a pressarlo. Carroll ha opposto resistenza chiudendo tutte le porte per quattro giri, ma al quinto passaggio ha lasciato uno spazio all'interno alla curva due, possibilità di cui Haryanto ha subito approfittato infilandosi in modo pulito. Da lì in poi l'indonesiano si è involato indisturbato e la sua è stata una cavalcata verso la vittoria, impreziosita dal giro più veloce fatto segnare al sesto passaggio, ulteriore segnale di un dominio incontrastato. Alle spalle del giovane talento asiatico, la battaglia è stata accesissima: Carroll dopo aver dovuto lasciare strada ad Haryanto si è infatti dovuto guardare le spalle da Samuele Buttarelli, piombato sulla sua coda al settimo giro. Il pilota italiano era decisamente più veloce del rivale britannico e lo ha tenuto sotto pressione per tutta la gara, provando più volte manovre di disturbo. Attingendo alla propria esperienza Carroll è riuscito a resistere non lasciando mai il minimo spazio per un vero tentativo di sorpasso, e i due hanno tagliato il traguardo separati da appena otto decimi regalando alle proprie squadre, rispettivamente Campos Racing e TP Formula, il quinto e il quarto podio della stagione. Nella sua gara di casa il team di Adrian Campos ha potuto anche gioire per il quarto posto di Adrien Tambay, che dopo una partenza non irresistibile è comunque riuscito a tenere a bada Fabrizio Crestani e Fabio Onidi. Il duo della Lazarus sembrava avere qualcosa in più del transalpino, ma non abbastanza per tentare il sorpasso su un circuito come Valencia, che non offre grandi possibilità in questo senso. Nonostante questo, Onidi è riuscito comunque ad effettuare un bel sorpasso, passando Adrian Campos Jr. all'ultima curva del nono giro con una frenata ritardata che lo ha anche portato al bloccaggio dell'anteriore sinistra. Onidi ha preceduto Luca Filippi, rimontato dalla dodicesima posizione grazie soprattutto a una grande partenza, e Kevin Ceccon che ha chiuso la zona punti. Il pilota del team Ombra ha allungato di un punto in classifica su Sergei Afanasiev, e soprattutto si è aggiudicato il titolo Under 21 visto che il suo vantaggio sull'inseguitore più vicino, Giovanni Venturini, è troppo ampio per essere recuperato al Mugello. Ceccon si è dunque aggiudicato il test GP2 in palio, in attesa di vedere cosa accadrà in classifica generale nell'ultimo appuntamento della Serie. Per quanto riguarda il montepremi del weekend, invece, è festa in casa DAMS, team che questo weekend ha vinto entrambe le gare: con rispettivamente 29 e 26 punti conquistati, infatti, Haryanto e Afanasiev portano a casa 60.000 euro e 25.000 euro, con Onidi ad aggiudicarsi i 15.000 euro del terzo posto. Rio Haryanto:Sono davvero felicissimo di aver colto la mia prima vittoria in Auto GP. Ci ero già andato vicino a Brno e quando qui ho visto che c'era la possibilità ho fatto tutto quello che potevo per non farmela scappare. Sono partito bene e sono riuscito a passare Buttarelli, e da lì in poi sapevo che l'unica possibilità per vincere era mettere pressione ad Adam, sperando che lui mi lasciasse un piccolo spazio per passare. Doveva accadere nei primi giri perché poi il consumo delle gomme avrebbe reso le cose più difficili, e fortunatamente sono riuscito a passarlo piuttosto presto. Da lì in poi avevo un ottimo passo e le cose sono state più facili, voglio ringraziare il team DAMS per l'ottimo lavoro”. Adam Carroll:Al via sono partito davvero bene, e per un attimo ho pensato che avrei potuto vincere la corsa. In realtà già dal secondo giro ho capito che Rio ne aveva tanto di più e che tenerlo dietro non sarebbe stato facile, e infatti dopo poco mi ha passato. Da lì in poi è semplicemente scappato via, io dopo alcune modifiche al set-up non avevo il passo per seguirlo e anzi, ho dovuto dare il massimo per tenere dietro Buttarelli. Non è stato facile, anche perché Valencia è una pista faticosa e tecnica, dove basta uscire un poco dalla linea ideale per perdere molto tempo. Comunque ce l'ho fatta, e il podio è un risultato speciale nella gara di casa del mio team”. Samuele Buttarelli:È stata una gara faticosa, dove ho dato il massimo dall'inizio alla fine. Non sono partito benissimo e Haryanto mi ha passato, ma ero ben deciso a recuperare e mi sono attaccato a Carroll quasi subito. Ci ho provato in tutti modi ma Adrian è stato bravo a chiudere, e da parte mia ogni volta che gli arrivavo vicino perdevo downforce, rischiando tra l'altro di mettere troppo sotto stress le gomme anteriori. Alla fine ho dovuto accontentarmi del terzo posto, che è un grande risultato considerando che sul mio weekend pendeva la penalizzazione di Oschersleben”. AUTO GP, Valencia, 04/09/2011 Classifica gara 2 1. Rio Haryanto - Dams - 17 giri 2. Adam Carroll - Campos Racing - +9"479 3. Samuele Buttarelli - TP Formula - +10"204 4. Adrien Tambay - Campos Racing - +11"597 5. Fabrizio Crestani - Lazarus - +11"773 6. Fabio Onidi - Lazarus - +12"135 7. Luca Filippi - Supernova Racing - +14"732 8. Kevin Ceccon - Ombra Racing - +17"155 9. Giovanni Venturini - Griffitz Durango - +18"011 10. Pasquale Di Sabatino - TP Formula - +19"728 11. Daniel De Jong - MP Motorsport - +21"469 12. Giuseppe Cipriani - Griffitz Durango - +31"581 13. Francesco Dracone - Ombra Racing - +32"811 14. Sergei Afanasiev - Dams - +1'01"395 15. Adrian Campos Jr - Campos Racing - +2 giri Classifica montepremi: 1 Haryanto, 60.000 euro (29 punti); 2. Afanasiev, 25.000 euro (26 punti); 3. Onidi, 15.000 euro (22 punti). Classifica Piloti: 1. Ceccon 116; 2. Afanasiev 109; 3. Filippi 101; 4. Tambay 84; 5. Buttarelli 79; 6. Onidi 78; 7. Venturini e Crestani 76; 9. Haryanto 58; 10. Lancaster 51. Classifica Under 21: 1. Ceccon 194 (Campione); 2. Venturini 131; 3. Buttarelli 128; 4. Tambay 120; 5. Haryanto 109; 6. Mendez 71; 7. de Jong 59; 8. Korjus 18; 9. Bizzarri 10. Classifica Team: 1. DAMS 206; 2. SuperNova 155; 3. Lazarus 153; 4. Campos Racing 137; 5. Ombra 122; 6. TP Formula 109; 7. Griffitz Durango 78; 8. Mp Motorsport 19; 9. Emmebi 1.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Piloti Rio Haryanto
Articolo di tipo Ultime notizie