Prima affermazione per il rookie Buttarelli

Prima affermazione per il rookie Buttarelli

In gara 2 a Brno è riuscito a mettere in fila Haryanto e Filippi

I “rookie terribili” continuano a stupire nell’Auto GP: Samuele Buttarelli, già sul podio in Gara 1 a Monza, si è confermato oggi a Brno cogliendo una bellissima vittoria in Gara 2. Il pilota italiano, che partiva dal secondo posto, ha saputo porre immediatamente rimedio a una partenza non perfetta con un bel sorpasso nei confronti di Rio Haryanto e Sergei Afanasiev, in lotta tra loro, involandosi poi verso una vittoria che non è mai stata in dubbio: Samuele ha infatti preso in fretta un vantaggio considerevole, intorno ai due secondi, e lo ha poi controllato per il resto della gara. Alle spalle del pilota TP Formula si è classificato Rio Haryanto: il pilota indonesiano ha ribadito la propria competitività su questa pista e si è rifatto della sfortuna che in mattinata lo aveva privato di una possibile vittoria. Rio ha infatti rivelato che a impedirgli di rientrare ai box al momento giusto in Gara 1 è stata un’avaria della radio, che non permetteva al team di comunicare con lui. Nella Sprint Race, però, si è rifatto alla grande con una bella partenza che lo ha portato a lottare fianco a fianco con Afanasiev alla seconda curva, lotta in cui Rio ha avuto la meglio. Terzo posto per Luca Filippi, ancora una volta autore di una straordinaria partenza: l’italiano della SuperNova ha sfruttato al meglio il caos causato dall’avvio lento del compagno di squadra Jon Lancaster: mentre le vetture che lo precedevano si sono aperte a ventaglio per evitare il britannico, Luca ha rischiato qualcosa in più ed è riuscito a passare attraverso il gruppo, prendendo immediatamente la terza posizione dall’ottava di partenza. Con il terzo posto Luca si è anche confermato in testa alla classifica montepremi del weekend, vincendo 80.000 euro davanti a Fabrizio Crestani (25.000) e Samuele Buttarelli (15.000). Proprio Crestani ha coronato con il quarto posto di Gara 2 un weekend molto positivo, che lo ha visto recuperare posizioni nella classifica di campionato: Fabrizio è stato autore di una bella lotta per la posizione con Pasquale Di Sabatino, finita quando sulla vettura del pilota abruzzese della TP Formula ha ceduto il fissaggio della radio nell’abitacolo. Con la radio libera di muoversi nel cockpit Di Sabatino non è stato in grado di proseguire, tornando ai box a due giri dalla fine. Crestani ha preceduto il compagno di squadra Fabio Onidi, autore di un bel recupero dalla decima posizione di partenza, e Jon Lancaster, ancora a punti. Kevin Ceccon, che ha chiuso settimo, ha invece realizzato il giro più veloce della gara e aumentato la propria leadership nel Trofeo Under 21, sfruttando il weekend poco fortunato di Adrien Tambay e Giovanni Venturini. Partiti indietro a causa del ritiro in Gara 1, i due hanno infatti chiuso rispettivamente 8° e 11°. Samuele Buttarelli:Già il podio era stato una grande emozione, e ora è difficile dire cosa si prova con una vittoria. La gara è stata difficile solo all’inizio, quando non sono partito benissimo. Poi però sono riuscito a passare subito Rio e da lì in poi ho pensato solo a spingere per tutta la gara, senza mollare nemmeno per un giro. Voglio ringraziare la TP Formula perché la macchina era veramente perfetta, e ha reso il mio compito più semplice”. Rio Haryanto:Sono felicissimo, questo secondo posto mi ripaga in parte della delusione di questa mattina. La mia partenza è stata molto buona, ma poi alla seconda curva lottando con Afanasiev tutti e due abbiamo esagerato e perso il punto di frenata, aprendo la strada a Buttarelli. Lui è stato bravo a creare subito un buon distacco che non mi ha permesso più di attaccarlo, e quindi ho badato a tenermi stretta la seconda piazza. Sono comunque molto contento perché capisco sempre di più la macchina, e credo che grazie al gran lavoro della DAMS potremo fare bene anche nelle prossime gare”. Luca Filippi:Partendo indietro in Gara 2, l’unica possibilità è provare qualcosa subito in partenza, perché poi in gara è difficile sorpassare e recuperare. Qui ci sono riuscito come avevo fatto a Budapest, passando in mezzo al gruppo che rallentava per evitare Jon. Avrei potuto ottenere di più attaccando subito nel primo giro, ma avrei rischiato di compromettere la mia gara e quella degli altri, quindi ho preferito evitare. Sono felice di avere accumulato un vantaggio in campionato che mi permette di guardare con più serenità alla gara che perderò a Oschersleben, cercherò di accumulare ancora qualche punto a Donington”. AUTO GP, Brno, 19/06/2011 Classifica gara 2 1. Samuele Buttarelli - TP Formula - 22'57"865, media 183"51 km/h 2. Rio Haryanto - Dams - +2"318 3. Luca Filippi - Supernova Racing - +2"692 4. Fabrizio Crestani - Lazarus - +11"421 5. Fabio Onidi - Lazarus - +12"676 6. Jon Lancaster - Supernova Racing - +12"996 7. Kevin Ceccon - Ombra Racing - +15"404 8. Adrien Tambay - Gravity - Charouz Dams - +19"274 9. Sergei Afanasiev - Dams - +21"368 10. Marco Barba - Campos Racing - +23"718 11. Giovanni Venturini - Griffitz Durango - +24"905 12. Giuseppe Cipriani - Griffitz Durango - +44"451 13. Pasquale Di Sabatino - TP Formula - +2 giri 14. Francesco Dracone - Emmebi Motorsport - +7 giri La classifica montepremi del weekend: 1. Filippi 60.000 euro (35 p.), 2. Crestani 25.000 (26 p.) 3. Buttarelli 15.000 (24p.) Il campionato piloti: 1. Filippi 74; 2. Ceccon 63; 3. Venturini 49; 4. Afanasiev e Onidi 44; 6. Tambay e Buttarelli 40; 8. Crestani 32; 9. Haryanto 29; 10. Di Sabatino 21. Il campionato Under 21: 1. Ceccon 95; 2. Buttarelli 69; 3. Venturini 65; 4. Haryanto 58; 5. Tambay 57; 6. Mendez 46; Bizzarri 10. Il campionato squadre: 1. DAMS 106. 2. SuperNova 94; 3. Lazarus 76; 4. Ombra 69; 5. TP Formula 55; 6. Griffitz Durango 51; 7. Campos Racing 36; 8. Emmebi 1.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Piloti Samuele Buttarelli
Articolo di tipo Ultime notizie