La Marra: segnali incoraggianti dalla seconda TAC

La Marra: segnali incoraggianti dalla seconda TAC

Con il passare delle ore il quadro migliora, ma resta da capire quale sarà il decorso di Eddi

Ha avuto esito positivo anche la seconda TAC a cui è stato sottoposto nella serata di ieri Eddi La Marra, vittima di una brutta caduta a Misano mentre effettuava un test per conto della Ducati, che ha fatto temere il peggio per le sorti del pilota di Ferentino, attuale leader della classifica tricolore della Superbike. "Eddi avrebbe dovuto collaudare la Panigale “laboratorio”, quella che usiamo per portare in pista gli sviluppi. Ha fatto il giro di installazione, poi dopo una breve pausa è tornato dentro. Nella prima tornata è uscito largo dalla curva 6 finendo sul cordolo, ancora umido" ha detto Ernesto Marinelli, responsabile del progetto Superbike della Ducati, ricostruendo per la Gazzetta dello Sport la dinamica dell'incidente. L'esame strumentale della serata non ha evidenziato peggioramenti e questo è sicuramente un segnale incoraggiante, visto che la prima TAC aveva evidenziato un forte trauma cranico con la presenza di un paio di piccoli ematomi al cervello. La speranza dei dottori è che questi si possano riassorbire in maniera autonoma (Eddi era cosciente e riconosceva tutti una volta arrivato in ospedale), ma resta ancora da capire quale sarà il decorso del 24enne, che dovrebbe avere anche una clavicola ko. Tra le altre cose il destino sembra essere davvero beffardo con La Marra, perchè proprio a Misano nel mese di giugno la sua fidanzata Alessia Polita è stata vittima di un grave incidente durante il weekend del CIV, che l'ha privata dell'uso degli arti inferiori. Questa volta però sono tutti convinti che ci sarà un lieto fine per Eddi.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Eddi La Marra
Articolo di tipo Ultime notizie