WEC | Porsche 963 sfida tutti: "Battere Ferrari? Sì, anche gli altri"

Presentata la LMDh del team Porsche Penske, Motorsport.com ha potuto parlare con il Vice Presidente Laudenbach, il quale evidenzia uno sviluppo ancora a metà strada e a buon punto nonostante qualche capriccio di gioventù, e l'intenzione di essere forti ovunque. L'anno prossimo arriverà anche la nuova GT3.

WEC | Porsche 963 sfida tutti: "Battere Ferrari? Sì, anche gli altri"

E’ stata una serata sotto le insegne Porsche Penske Motorsport quella di ieri al Festival of Speed di Goodwood, in un misto tra soddisfazione e una certa euforia per aver presentato al mondo e al pubblico presente in loco, fra cui Motorsport.com, la sua nuovissima LMDh ribattezzata 963.

E’ toccato ai due ambasciatori del marchio, Mark Webber e Marc Lieb, svelare la nuova arma per il FIA World Endurance Championship e l'IMSA SportsCar Championship, davanti agli occhi del Vice Presidente del Motorsport, Thomas Laudenbach.

Il dirigente ha ribadito come l’obiettivo non possa che essere quello di vincere, riconoscendo che il prossimo anno di fatto tutto sarà nuovo per tutti e quindi per chiunque è impossibile fare previsioni.

Un “anno zero” che è una goduria per gli appassionati che già fremono; venerdì, almeno quelli presenti, hanno costellato di flash la nuova Porsche bianco-rosso-nera e Motorsport.com ha potuto parlare con Laudenbach per un primo commento al riguardo.

Porsche 963

Porsche 963

Photo by: Porsche

“La macchina è la pietra miliare nel progetto, non c’è dubbio - esordisce - Muovi i primi passi in pista, effettui i primi test, poi quando la mostri per la prima volta al pubblico... beh, è un traguardo importante!"

"Ti rende orgoglioso e nel contempo sai che c’è ancora tanta strada da percorrere. Comunque questo è un momento molto importante per noi e, parlando personalmente, sono davvero emozionato al riguardo e mi piace sia nelle forme sia nei colori”.

A che punto è lo sviluppo?
“Abbiamo svolto test per quasi 8000 km; non è male, ma siamo a metà del programma di sviluppo. Abbiamo percorso un buon chilometraggio, imparando molto ovviamente, e abbiamo evidenziato alcuni aspetti sui quali dobbiamo ancora lavorare, ma lo considererei normale visto che siamo a metà della fase di sviluppo e che quest’auto è nata da un foglio bianco. Finora siamo contenti, ma c’è ancora molto da fare. Vogliamo presentarci a Daytona, essere competitivi ed affidabili. Questa è la sfida che abbiamo ancora di fronte".

L’affidabilità è ancor più importante nell’endurance: quali sono le criticità affrontate finora?
“Se sviluppi un’auto troverai sempre qualcosa. Nel test ad Aragon avevamo pianificato di fare più chilometri ma ci sono stati dei problemi con l’unità elettrica. E’ un fatto normale: quando affronti uno sviluppo non tutto va per il meglio la prima volta. Ma vorrei dire che c’è un rapporto molto stretto con chi fornisce i particolari. Così come con i competitor, con la FIA e con l’IMSA. Quindi dormo ancora sonni tranquilli".

Porsche 963

Porsche 963

Photo by: Gianluca Marchese

Quasi vent’anni fa lei è stato il principale sviluppatore del V8 della Porsche RS Spyder LMP2, dal cui motore derivò quello della supersportiva stradale Porsche 918 Spyder che ora è alla base del propulsore di questa nuova 963: personalmente, si sarebbe mai aspettato di trovarsi proprio qui, proprio stasera e come responsabile del Motorsport?
“A quei tempi ovviamente no. Di sicuro tutto ciò è bello, ma non è la cosa importante. La cosa importante è che Porsche stia tornando nella classe regina dell’endurance. Il fatto che io fossi coinvolto nel progetto LMP2 non ha niente a che vedere con le decisioni prese ora. Una volta che sono state prese mi sono detto: ‘Oh sì, è una bella storia’. Naturalmente sono in qualche modo orgoglioso, tutto il team può esserlo. Sviluppare un motore del genere, che stiamo portando nel futuro, è davvero una storia bella e speriamo vincente".

Balance of Performance 2023: siete più preoccupati oppure ottimisti visto l’elevato numero di costruttori e di macchine differenti?
“Io lo vedo sempre come un’opportunità. Da ingegnere ovviamente mi piacerebbe avere regolamenti tecnici puri, ma tutti sappiamo che ci sono dei risvolti che riguardano il budget. Le regole attuali permettono di dimostrare le tue abilità e allo stesso tempo di controllare i costi. Di sicuro il BoP non è una cosa semplice, ma queste cose le considero come un’opportunità e non come qualcosa che mi debba preoccupare. Pensateci, abbiamo avuto tante esperienze in campionati con il BoP, probabilmente questo elevato numero di costruttori lo renderà addirittura più semplice".

Toyota ha le Hypercar dal 2020, Peugeot esordirà a Monza tra due settimane: queste maggiori esperienze sul prototipo potrebbero influenzare la prossima stagione?
“Potrebbero, certamente. L’esperienza aiuta, sì. Quanto? Non saprei rispondere, perché non dimentichiamo che affronteranno uno stato della competizione del tutto nuovo. In ogni caso, se hai esperienza sei felice di averla".

Porsche 963

Porsche 963

Photo by: Gianluca Marchese

Porsche e Ferrari nei prototipi rievocano sfide epiche di altri tempi e infiammano già gli appassionati, fra l’altro un duello nel centenario di Le Mans potrebbe perfino diventare materiale per un film tra cinquant’anni...
“Ferrari è un grande nome, lo rispettiamo e penso che la stessa cosa valga viceversa. Sono certo che a loro piace competere con noi e a noi piace farlo con loro. Se dovesse risolversi con una dura lotta tra noi e Ferrari, perché no? Ma se vuoi vincere devi battere chiunque. Quindi vedremo chi sarà nelle posizioni di vertice, potrebbe essere qualcun altro. Certamente correre contro la Ferrari è un grande nome, ma ci sono anche altri marchi con grandi nomi, quindi non penso ne faremo una questione di Porsche contro Ferrari, non è questo il caso. Siamo competitor come molti altri e dobbiamo trattare con rispetto tutti i Costruttori presenti”.

Quali programmi Porsche si delineeranno con le GT3 in futuro?
“Il prossimo anno lanceremo la nuova GT3 R (basata sul modello 992, ndr), ma non possiamo dire niente sui programmi. Stiamo guardando a varie opzioni ma non dimentichiamo che per noi come Porsche nelle corse GT la cosa fondamentale sono i programmi clienti".

A proposito di clienti: quante richieste Porsche ha ricevuto da altri team per la LMDh?
“Più di quelle che possiamo mettere a disposizione al momento per il 2023. L’interesse è elevato e questo è positivo. Ora confermiamo il massimo di quattro perché pensiamo sia fattibile".

Leggi anche:
condividi
commenti
WEC | Fotogallery Porsche: scopriamo la nuova 963 LMDh
Articolo precedente

WEC | Fotogallery Porsche: scopriamo la nuova 963 LMDh

Articolo successivo

WEC | 8 piloti per Porsche 963, ma saliranno: "Vanno equilibrati"

WEC | 8 piloti per Porsche 963, ma saliranno: "Vanno equilibrati"