Gara sfortunata per la Ferrari a Shanghai

Gara sfortunata per la Ferrari a Shanghai

Rigon e Calado salgono sul podio, ma un incidente mette ko Bruni e Vilander quasi subito

E’ stato un fine settimana amaro per le Ferrari impegnate nella 6 Ore di Shanghai, teatro della sesta tappa stagionale del Campionato del Mondo FIA Endurance. A pochi giri dall’inizio, alla curva 10 dell’International Circuit di Shanghai, la Ferrari numero 51 del team AF Corse, condotta in quel momento da “Gimmi” Bruni, è stata coinvolta in un incidente con la vettura prototipo LMP2 del Team KCMG, rimasta ferma a causa di problema tecnico, fortunatamente senza alcuna conseguenza per i due piloti.

Davvero difficile per “Gimmi” Bruni riuscire ad evitare il contatto dal momento che il prototipo si trovava proprio sulla sua stessa traiettoria. Entrambe le vetture sono state costrette al ritiro.

Nella categoria riservata ai professionisti, l’altra Ferrari rimasta in gara, la numero 71 del team AF Corse dei giovani Davide Rigon e James Calado, si è piazzata in terza posizione. La vittoria è andata, invece, alla Porsche di Makowiecki-Pilet che ha preceduto l’altra Porsche del team formato da Bergmeister-Lietz.

Gimmi Bruni: "E’ stata una grande sfortuna aver trovato una macchina ferma in traiettoria proprio all’uscita da una delle curve ad alta accelerazione; avevo recuperato posizioni e in quel momento ero secondo, in battaglia con l’Aston Martin, poi il contatto con il prototipo. Fortunatamente sto bene. Peccato, oggi abbiamo perso tanti punti, ma abbiamo ancora davanti a noi due gare importanti e sono molto fiducioso".

Toni Vilander: "Oggi è un momento difficile per noi e per il team, questo incidente all’inizio della gara non ci voleva proprio. Al di là di tutto l’importante è che Gimmi stia bene e non abbia avuto alcuna conseguenza. Ora abbiamo tanto lavoro da fare a casa per ripristinare la macchina. Lasciamo lo sconforto alle spalle, la battaglia continuerà nella prossima gara".

Davide Rigon: "Sono molto dispiaciuto per i nostri compagni di scuderia. Qui a Shanghai abbiamo fatto una gara tirata fino all’ultimo e abbiamo cercato di dare il massimo. Ringrazio la squadra perché ha fatto un ottimo lavoro ai box. Sono contento perché alla fine siamo riuscire ad andare a podio, continuiamo così".

James Calado: "Oggi sarebbe stato sicuramente meglio per il team avere due vetture in gara, ma purtroppo questo fa parte del gioco. In gara abbiamo fatto del nostro meglio, ma l’Aston Martin su questa pista andava molto meglio di noi. Siamo comunque andati a podio, ora pensiamo alle ultime due gare in Bahrein e a San Paolo".

Nella categoria LMGTE Am, l’unica vettura a rappresentare la Ferrari in questa categoria, è stata la 458 GTE del Team 8 Star Motorsports condotta da Roda, Ruberti e Cressoni che si è piazzata in terza posizione. Primo e secondo posto per l’Aston Martin numero 98 e 95, entrambe del team Aston Martin Racing.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Gianmaria Bruni , Davide Rigon , Toni Vilander , James Calado
Articolo di tipo Ultime notizie