Calendario mondiale con sei round anche nel 2015

condividi
commenti
Calendario mondiale con sei round anche nel 2015
Redazione
Di: Redazione , Redazione/Redakteure/Editeurs
02 ott 2014, 09:03

Tra le novità ci sarà un format di gara rivisto, ma verrà annunciato solamente più avanti

Il circuito di Shanghai, nel fine settimana dell’11 e 12 ottobre, ospiterà il penultimo appuntamento del Maserati Trofeo World Series 2014 prima della chiusura di Abu Dhabi, prevista nel mese di dicembre, dove saranno assegnati tutti i titoli. Una stagione che si è aperta con i test collettivi a Vallelunga, con il primo round a Spa, in Belgio, quindi Hungaroring e Silverstone, mentre il tracciato VIR negli Stati Untiti ha ospitato la parte extra europea.

Un campionato combattuto, che ha visto numerosi protagonisti e che ha registrato una media di oltre 20 equipaggi iscritti per ogni round, a conferma del fascino di un marchio che quest’anno celebra il Centenario e di un format molto apprezzato che comprende circuiti di fama internazionale.

Nel frattempo si incominciano a definire quelle che saranno le linee guida della prossima edizione, la sesta, con la conferma che anche nel 2015 il campionato che si disputa con le GranTurismo MC Trofeo proporrà un calendario mondiale di sei differenti round, con la formula vincente che prevede trasferte in Europa, America e Asia.

Tra le novità previste, un programma di gara rivisto che sarà ufficializzato nei prossimi mesi, senza che questo influisca sul tempo di guida totale, che rimane uno dei più alti in assoluto nel panorama delle varie categorie internazionali.

Durante la tappa statunitense del Maserati Trofeo World Series (#MaseratiTrofeo), il nuovo progetto digitale creato per far vivere agli utenti del sito di Maserati Corse le emozioni della pista, ha fatto il suo debutto #SensingSpeed. Grazie ad un’innovativa tecnologia installata su alcune auto partecipanti alle gare è stato possibile monitorare in tempo reale una serie di parametri dalla pista, tra cui la velocità delle vetture, la posizione sul tracciato, il livello di suono all’interno dell’abitacolo e il battito cardiaco del pilota. La combinazione di questi parametri ha costituito l’Adrenaline Index.

Il progetto #SensingSpeed è in continuo sviluppo e sarà disponibile anche per le prossime gare di Shanghai e Abu Dhabi. Tutti gli approfondimenti sono disponibili al sito dedicato.

Prossimo articolo Trofeo Maserati

Su questo articolo

Serie Trofeo Maserati
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie