Il telaio della Suzuki ha stregato Aleix Espargaro

Il telaio della Suzuki ha stregato Aleix Espargaro

"La moto gira davvero facilmente ed è molto maneggevole" ha detto. Piccoli progressi anche per Vinales

La Suzuki è stata sicuramente una delle note positive della tre giorni dei test IRTA di Valencia. Al debutto sulla GSX-RR, Aleix Espargaro è stato infatti più veloce rispetto ai tempi realizzati da Randy De Puniet nella wild card del weekend. Ieri lo spagnolo è riuscito addirittura a scendere sotto al muro dell'1'32", chiudendo ad un secondo esatto da Marc Marquez. Una prestazione davvero interessante se si pensa che alla moto della Casa di Hamamatsu manca ancora qualcosina a livello di motore e velocità di punta. Il campione della "Open" però è rimasto molto colpito dal telaio della GSX-RR, che secondo lui è di ottimi livello.

"Sono davvero felice di questo primo test. Purtroppo, abbiamo perso completamente il secondo giorno a causa della pioggia, ma abbiamo imparato molto sulla moto. Il primo giorno si è servito soprattutto per capire la moto e trovare la giusta posizione di guida, ma mercoledì ho cominciato a spingere ed devo dire che il telaio mi sembra davvero buono. La moto gira davvero facilmente ed è molto maneggevole. Inoltre abbiamo fatto grossi progressi a livello di elettronica per quanto riguarda il controllo di trazione ed il freno motore. Sono abbastanza ottimista, perché siamo riusciti a fare tempi vicini a quelli dei migliori e nei prossimi test avremo degli altri step" ha detto Aleix.

Se Espargaro ha già iniziato a darsi da fare in termini di sviluppo, il suo nuovo compagno di squadra Maverick Vinales ha invece badato soprattutto a prendere confidenza con la sua nuova realtà, essendo un rookie che arriva dalla Moto2. Anche per l'ex iridato della Moto3 però ci sono stati dei progressi interessanti, visto che ieri è riuscito a girare con la gomma dura sugli stessi tempi realizzati lunedì con la morbida.

"Sono molto contento perché per me la cosa più importante era fare più giri possibile ed iniziare a prendere le misure alla MotoGp. Ho trovato un maggior feeling con la gomma dura e ieri sono riuscito a fare gli stessi tempi che avevo fatto nella prima giornata con la morbida. Ho imparato molto sulla moto e mi sono divertito molto a guidare. Ora sono impaziente di tornare in pista a Jerez, perché avremo diverse cose da provare lì" ha aggiunto Vinales.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Aleix Espargaro , Maverick Viñales
Articolo di tipo Ultime notizie