Valentino: "Phillip Island è una pista fantastica"

condividi
commenti
Valentino:
Redazione
Di: Redazione
24 ott 2012, 09:51

Il "Dottore" ama il tracciato australiano, ma lo scorso anno la Ducati faticò molto. Però c'è l'incognita pioggia

Valentino:
Reduce dal coinvolgente Gran Premio malese, il Ducati Team si appresta ad affrontare l’ultimo appuntamento della lunga trasferta extraeuropea della fase finale del campionato. Philip Island è uno dei circuiti più popolari in assoluto tra i piloti della MotoGp, grazie soprattutto al suo spettacolare layout. Situato nei pressi dello Stresso di Bass, nel sud dell’Australia, offre una grande varietà di curve, alcune delle quali velocissime ed emozionanti. E’ un appuntamento in cui il Ducati Team ha ottenuto molti ottimi risultati, tra cui quattro vittorie. Altrettanto si può dire per i suoi piloti, con Valentino Rossi cinque volte vincitore e altre sei volte sul podio e Nicky Hayden autore di tre podi, due pole position e detentore del record ufficiale, siglato nel 2008. Infine il meteo, particolarmente variabile in questa stagione, è un altro degli aspetti che caratterizzano l’appuntamento australiano e le previsioni per il prossimo weekend paiono in linea con questa “tradizione”. Valentino Rossi: "Philip Island è sempre una pista fantastica, speciale, qualcosa di diverso. Molto veloce e vicina all’oceano che ti si apre davanti dopo il rettilineo di partenza e dopo una serie di curve diverse una dall’altra, con cambi di pendenze e di velocità. Una pista che un pilota può solo amare. E’ molto divertente correre lì con una MotoGp però, per noi, l’anno scorso è stato un fine settimana difficile quindi dovremo impegnarci molto per fare meglio. Inoltre, secondo le previsioni, sembra che il tempo sarà inclemente, quindi ci aspettiamo condizioni impegnative. Dovremo davvero fare il massimo". Nicky Hayden: "Phillip Island è sempre un bel Gran Premio, uno dei migliori. La pista è veloce e filante e in passato vi ho ottenuto dei buoni risultati. Mi piacciono davvero tante cose: l’atmosfera, le curve veloci e il fatto che si giri in senso antiorario. Abbiamo sicuramente del lavoro da fare. Mi è piaciuto il telaio sin dal primo momento che l’abbiamo usato ma bisogna trovare una direzione per migliorarlo ulteriormente. Vogliamo anche capire come ritrovare il vantaggio che avevamo con la pioggia perché, a giudicare dalle previsioni, ci sono buone possibilità che dovremo affrontarla anche a Philip Island".
Prossimo articolo MotoGP
Pedrosa va a caccia del poker a casa di Stoner

Previous article

Pedrosa va a caccia del poker a casa di Stoner

Next article

Stoner non si vede ancora pronto per vincere

Stoner non si vede ancora pronto per vincere

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Nicky Hayden Shop Now , Valentino Rossi Shop Now
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie