Stefano Domenicali va alla Ducati via Audi?

Stefano Domenicali va alla Ducati via Audi?

I tedeschi vogliono l'ex ferrarista a Borgo Panigale. Il manager imolese non ha ancora firmato...

Stefano Domenicali sta decidendo il suo futuro. Sarà ancora nel mondo delle corse, ma con due ruote in meno del solito? L’ex team principal della Ferrari, sta definendo un accordo con l’Audi per diventare il nuovo responsabile della Ducati?

Le prime anticipazioni di stampa lo davano come successore indicato di Wolfgang Ulrich, il direttore di Audi Motorsport, il manager austriaco che è vicino a compiere i 64 anni, un’età molto vicina a quella della pensione, ma in realtà i vertici di Ingolstadt hanno corteggiato il manager imolese perché potrebbe diventare l’uomo del rilancio della Casa di Borgo Panigale nella MotoGP e non solo.

Secondo Auto Motor und Sport, Stefano si dovrebbe dedicare dello sviluppo di nuovi business per il marchio dei quattro anelli, e in particolare dovrebbe avere a che fare con nuove risorse e tecnologie innovative.

In realtà l’orientamento sarebbe un altro: i tedeschi vogliono un responsabile italiano nel rilancio della Ducati e affiderebbero il Reparto Corse nelle mani dell’ex ferrarista, arrivando ad una divisione dei compiti con Gigi Dall’Igna, il tecnico che finora ha avuto un ruolo cruciale nella ripresa delle Desmosedici nel Motomondiale.

L’organizzazione potrebbe diventare simile a quella dei top team di Formula 1 come la Mercedes che ha un team principal (Toto Wolff) e un responsabile tecnico (Paddy Lowe). E la Ducati, all’improvviso potrebbe trovarsi con due Domenicali che in un comune hanno solo l’omonimia e nessuna parentela: l’amministratore delegato della Casa di Borgo Panigale, infatti, è Claudio Domenicali che ha assunto questo incarico nel 2013 quando Gabriele Del Torchio è passato ai vertici dell’Alitalia.

Stando alle indiscrezioni, Stefano Domenicali avrebbe rinunciato alle sirene della Formula 1 e sarebbe intenzionato a iniziare una nuova avventura professionale che potrebbe aprirgli delle opportunità molto interessanti, visto che l’ascesa delle Rosse è indiscutibile.

Domenica 29 settembre l’emiliano si era incontrato nel paddock di Monza con Mansour Ojjeh e Laurence Stroll. L’arabo, azionista della McLaren, e socio di Ron Dennis dai primordi del Project Four, aveva in progetto l’idea di creare una cordata con il milionario canadese per prendere il controllo della squadra di Woking, perché da tempo non ha più una visione comune con l’attuale CEO della squadra.

Anzi, Mansour Ojjeh, che ha brillantemente superato un multi-trapianto, dopo essere stato in precarie condizioni fisiche, non avrebbe perdonato a Ron Dennis il tentativo di prendere il pieno controllo della McLaren. E avrebbe voluto assecondare i voleri della Honda portando Stefano Domenicali come team principal e Fernando Alonso come pilota! L’operazione pare che si sia sgonfiata e il manager di Imola sarebbe orientato a seguire il cuore, scommettendo sul rilancio della Ducati…

Inoltre la competenza di Stefano e le relazioni che ha allacciato possono essere molto apprezzate anche per avviare uno studio di partecipazione dell'Audi alla Formula 1. Con l'uscita di Wolfgang Ulrich si potrebbe chiudere il ciclo delle gare Endurance (irripetibile per la sequenza semplicemente impressionante di successi) e aprirsi la porta dei Gp. E allora Domenicali potrebbe diventare una pedina importante nel disegnare gli scenari futuri...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Cal Crutchlow
Articolo di tipo Ultime notizie