Iannone e Spies pronti per la "prima" in Ducati

L'italiano punta a stare con i compagni più esperti, l'americano non è ancora al top della forma

Iannone e Spies pronti per la
Vigilia dell’inizio ufficiale della stagione assolutamente positiva per il Team Pramac grazie ai soddisfacenti risultati ottenuti durante i test svoltisi a Sepang ed Jerez. Ben Spies (Ignite Pramac Racing Team) ha lavorato principalmente sulla ricerca della confidenza con la sua Desmosedici, cercando di capirne le caratteristiche ed adattando il suo stile di guida il più possibile. Sfortunatamente il recupero dall’infortunio non ha consentito il normale svolgimento per la personalizzazione del setting, lavoro che andrà affrontato durante i primi Gp della stagione sperando in un completo recupero della forma fisica. Andrea Iannone (Energy T.I. Pramac Racing Team) ha iniziato il suo apprendistato in gran forma, con un approccio e un atteggiamento decisamente propositivo alla nuova impegnativa categoria. I test malesi e spagnoli hanno dato un responso oltre le aspettative, facendo ben sperare per un inizio stagione a ridosso dei piloti più esperti. Considerando l’inizio può dare un valido aiuto allo sviluppo del progetto. Andrea Iannone: "Sono davvero molto contento di quanto è stato fatto fino ad ora, mi rendo conto di come la moto reagisca diversamente da quella a cui ero abituato e sono contento di poter interagire con persone che mettono in pratica le mie impressioni. Certo un pilota è contento quando vince, ma per arrivare a questa gioia so di dovermi costruire la strada ed ho iniziato dai test. Pian piano spero di arrivarci, il mio obiettivo ora è quello delle Ducati, essere il più vicino possibile a loro mi renderà sicuramente felice. Credo che queste nuove qualifiche, anche se devo ancora capirle bene, possano dare forse più spettacolo, staremo a vedere". Ben Spies: "Ho utilizzato le giornate di test per guidare senza esagerazioni per non sforzare troppo la spalla, che sta migliorando di giorno in giorno. Mi sono concentrato soprattutto nella ripresa della forza necessaria per poter guidare a questi livelli, e per poter ora ricercare, fin dalle prime gare, i punti di miglioramento necessari per poter ottenere i risultati che vorremmo. Non siamo stati fortunati con il tempo, e non è stato facile riprendere a correre sotto la pioggia dopo l’anno scorso, ciò nonostante negli ultimi test ho trovato un buon feeling e voglio ripartire da questo".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie