Le CRT cambiano nome in "Open" dal 2014

La Grand Prix Commission ha rivelato la nuova denominazione, ma anche importanti libertà per le wild card

Le CRT cambiano nome in
Sono arrivate alcune novità importanti dal meeting della Grand Prix Commission che si è tenuto la scorsa settimana a Sepang, che ha sancito definitivamente la sparizione del termine CRT dal regolamento della MotoGp. E' stato infatti chiarito che, a partire dalla stagione 2014, la distinzione sarà tra moto "Factory" ed "Open". Le prime saranno ovviamente tutte quelle MotoGp che monteranno la centralina Magneti Marelli, ma che al suo interno caricheranno un software realizzato in proprio. Per tutte le altre invece sarà utilizzata la nuova denominazione "Open". Parlando del regolamento tecnico della classe regina, è interessante il chiarimento che è stato fatto sulla temperatura del carburante: non dovrà scendere sotto i 15 gradi di differenza con la temperature ambiente e sarà controllata in un contenitore separato prima che il serbatoio venga riempito. Questa decisione è dovuta al fatto che alcuni serbatoi rendono complicata tale misurazione. Il serbatoio inolte dovrà essere completamente vuoto prima di riempirlo dal contenitore. Ci sono poi alcune specifiche relative ai piloti che si presenteranno al via come wild card. Per ragioni pratiche e di costi, le wild card della classe MotoGp saranno libere di utilizzare qualunque tipo di centralina e software, inoltre avranno a disposizione tre motori per evento.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie