Lorenzo scarica il manager per gestirsi da solo

Lorenzo scarica il manager per gestirsi da solo

Jorge parla di separazione amichevole, ma nel paddock circolano voci differenti

Solo pochi giorni fa è stato uno degli artefici del suo rinnovo con la Yamaha, ma ieri Jorge Lorenzo ha annunciato di essersi separato dal suo manager storico Marcos Hirsch. "Ci siamo lasciati dopo 10 anni, ma non c’è stato nessun litigio. Nella mia carriera ho lavorato con tre persone, mio papà, Dani Amatriain e Marcos. Non sempre hanno fatto il mio meglio, ma mi hanno aiutato a essere una persona e un pilota migliore. Ma adesso mi serviva qualcosa di nuovo" ha spiegato il leader della classifica iridata alla Gazzetta dello Sport, cercando di spazzare via le voci di una rottura burrascosa. "Marcos non è un manager naturale, mi ha aiutato molto quando avevo problemi personali, ma in questo momento non era la persona migliore per continuare in questo ruolo, per farmi fare un altro passo in avanti, più fuori dalla pista che non quando sono in moto" ha aggiunto. Nel paddock di Assen però gira voce che in realtà ci sarebbe un motivo piuttosto forte: pare che Hirsch non abbia parlato al maiorchino del rilancio da parte della Honda, indirizzandolo verso il rinnovo con la Yahama. Jorge smentisce: "E' una cosa totalmente falsa". La notizia però circola con una certa insistenza. Al posto di Hirsh arriva un amico di Lorenzo a curare gli aspetti più commerciali: "Ci sarà un mio amico, Albert Valera, che si occuperà di seguire i rapporti con gli sponsor e il marketing, ma su tutto il resto sarò io a prendere le decisioni finali. Sarò il mio manager. E anche dal punto di vista della preparazione fisica non so se continuerò a lavorare con Marcos. Lui già nell’ultimo anno era un po’ part time".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie