Il tricolore arriva al giro di boa al Santa Barbara

Il tricolore arriva al giro di boa al Santa Barbara

Dopo l'appuntamento toscano ci sarà una lunga pausa fino a settembre

Terzo appuntamento in Toscana sullo storico tracciato del Santa Barbara nei pressi di Ponte a Egola. Siamo al giro di boa di questo Campionato Italiano Motocross che dopo questa prova si prenderà una pausa sino a settembre. Grande attesa per i protagonisti in corsa per i titoli 2010. Un circuito storico come quello del Santa Barbara accoglierà dunque “GARA 3” del Campionato Italiano Motocross con le solite aspettative. L’elenco iscritti di questa stagione, diversamente dalle scorse annate, si presenta sempre costante e al gran completo. Nelle passate edizioni abbiamo assistito a tappe altalenanti per quanto riguardava gli iscritti, il divario in termini di numeri poteva infatti variare in maniera esponenziale da gara a gara. In questa edizione 2010, invece, dopo l’exploit di Mantova, il numero dei presenti in pista si attesta sulle 180 presenze, segno tangibile di un torneo che piace e trova consensi soprattutto tra coloro che vi prendono parte, oltre al fatto di poterlo anche seguire televisivamente, cosa davvero interessante e che accresce dunque la popolarità del torneo. Questo terzo appuntamento alimenterà la curiosità con alcune, inevitabili, incognite sui probabili protagonisti. In MX1 vi è Stefano Dami (Honda-MB Team) leader provvisorio ma con il fiato sul collo di Felice Compagnone (Honda-Pardi Racing) arrembante e galvanizzato dopo il doppio successo di Città di Castello, il laziale tenterà sicuramente di riprendersi la poltrona di prim’attore. La MX2 risulta molto più agguerrita e con diversi protagonisti. Al momento dovremmo assistere ad una lotta a tre con Michael Mercandino (Honda-PVD Racing) che è cresciuto molto ma colpito nell’ultimo evento da sorti avverse; con Andrea Cervellin (Husqvarna-Cross 2R) che dopo l’exploit di Mantova, a Città di Castello ha corso non al meglio delle sue condizioni perché debilitato da un’influenza; mentre il leader attuale Gianluca Martini (Honda-A Team) durante l’ultima tappa si è dimostrato forte anche sui terreni “asciutti” e sarà indubbiamente della partita. Dunque una terza tappa tricolore da non perdere perché, come anticipato, il tracciato su cui si svolge è di indubbia professionalità. Il Santa Barbara vanta continue migliorie, ecco perché questa pista viene scelta da molti piloti nazionali ed internazionali per la tipologia di fondo ma anche per le proprie caratteristiche tecniche che ne fanno una pista all’avanguardia.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Motocross Italiano
Articolo di tipo Ultime notizie