Binder: "Potevo vincere, ma non volevo fare errori"

Per il pilota sudafricano dell'Ambrogio Racing comunque quello di oggi è il primo podio in carriera

Binder:

Secondo posto per Brad Binder; diciassettesimo per Jules Danilo. Il miglior risultato in Moto3 per il sudafricano, il migliore per il francese ed il migliore dell'anno anche per l'Ambrogio Racing. Brad ha lottato per la vittoria fino all'ultimo metro; Jules è risalito dalla trentesima posizione in griglia di partenza, guadagnando tredici posti e sfiorando la zona punti. Giornata quasi perfetta, che la squadra ha costruito con un lavoro incessante, che ha condotto i piloti, nelle ultime gare, a performance sempre più interessanti e ad avvicinare il Sachsenring con aspettative alte. Tanto che già ad Assen, quindici giorni or sono il capotecnico, Josete, di solito riservatissimo, si era sbilanciato, prevedendo: in Germania, vinciamo. Ha sbagliato di pochissimo: 180 millesimi; il battito di ciglia che, sul traguardo, ha separato Binder dal vincitore.

Brad Binder: "Ad essere sinceri, ho come l'impressione di essere in ritardo di un paio d'anni nel salire sul podio... è stato qualcosa che sapevo sarebbe arrivato, lo sentivo avvicinarsi ma non avevo idea di quando sarebbe successo. I ragazzi hanno fatto un lavoro incredibile: non li ringrazierò mai abbastanza. Loro, e Fiorenzo, e Maricka, e la mia famiglia... per la squadra, la moto non è mai buona abbastanza, ed i ragazzi non rinunciano mai a nessuna opportunità per trovare anche un solo decimo rimasto nel cassetto. Forse oggi avrei anche potuto vincere, ma non avevo nessuna intenzione di gettare via tutto per una stupidaggine e poi, onestamente, il mio avversario ha corso gli ultimi giri in maniera perfetta, senza concedermi nulla. Se osservate i tempi sul giro, vedrete che nelle ultime tornate il ritmo è aumentato tanto. Mi sono divertito parecchio, e non vedo l'ora che, finita la pausa estiva, si apra la seconda parte della stagione. Sarà emozionante, sono sicuro".

Jules Danilo: "Non abbiamo toccato nulla, nella configurazione della moto, rispetto ad Assen, perché con quella mi sentivo molto a mio agio. Subito dopo la partenza sono riuscito a guidare in maniera aggressiva, recuperando parecchio. Un confronto diretto con un avversario tenace ha portato via a tutti e due un po' di tempo. Nelle ultime tornate ho lottato per la zona punti, mancata di pochissimo. Sono contento: il Sachsenring mi ha regalato la miglior gara della stagione".

Fiorenzo Caponera (Team Principal): "Da qualche gara a questa parte avevamo nel mirino un risultato di rilievo. Questo circuito era uno di quelli per i quali nutrivamo speranze, dato che ci è congegnale, per diverse ragioni. Brad è costantemente nei primi cinque, ed in prossimità di posizioni da podio: dobbiamo rimanere concentrati e continuare il lavoro; questo per noi è l'inizio".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto3
Piloti Jules Danilo , Brad Binder
Articolo di tipo Ultime notizie