Moto2
28 giu
-
30 giu
Evento concluso
05 lug
-
07 lug
Evento concluso
02 ago
-
04 ago
Evento concluso
09 ago
-
11 ago
Evento concluso
23 ago
-
25 ago
FP3 in
18 Ore
:
18 Minuti
:
04 Secondi
G
Misano
13 set
-
15 set
Prossimo evento tra
20 giorni
G
Aragon
20 set
-
22 set
Prossimo evento tra
27 giorni
G
Buriram
04 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
41 giorni
G
Motegi
18 ott
-
20 ott
Prossimo evento tra
55 giorni
G
Phillip Island
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
62 giorni
G
Sepang
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
69 giorni
G
Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
83 giorni

Moto2, Red Bull Ring: trionfa Binder in casa KTM

condividi
commenti
Moto2, Red Bull Ring: trionfa Binder in casa KTM
Di:
11 ago 2019, 11:21

Brad Binder festeggia il compleanno con una vittoria sulla pista di casa KTM, che dà l’addio alla Moto2 dal prossimo anno. Sul podio Alex Marquez e Jorge Navarro, secondo e terzo rispettivamente. Il leader del mondiale incrementa il vantaggio nella generale su Luthi, solo sesto. Gara ad eliminazione, con tante cadute, tra cui Marini e Bastianini.

Su una pista ormai completamente asciutta, la Moto2 è scesa in pista per disputare la sua gara, che vedeva una prima fila completamente inedita. Per la prima volta nella storia vedeva tutti piloti non europei, ma lo svolgimento della gara ha visto un finale diverso. Ad avere la meglio è Brad Binder, che nel giorno in cui KTM dà l’addio come telaista, trionfa sulla pista di casa della squadra. Il sudafricano riesce a contenere gli attacchi degli avversari e vince nel giorno del suo compleanno. Alle sue spalle si piazza Alex Marquez, ottimo secondo, mentre Jorge Navarro sale sull’ultimo gradino del podio.

Gara ad eliminazione quella della Moto2, che vede molte cadute ed incidenti che cambiano l’esito di questo Gran Premio d’Austria. Ne approfitta Alex Marquez, autore di una gara intelligente. Il leader del mondiale resta cauto e non prende rischi, riuscendo a salire sul podio con un ottimo secondo posto ed incrementando il vantaggio in classifica, volando a +43 punti su Thomas Luthi. Grande difficoltà per lo svizzero al Red Bull Ring, che non va oltre il sesto posto finale, aiutato anche dalle molteplici cadute dei piloti davanti a sé.

 

I primi a finire a terra sono Xavi Vierge e Tetsuta Nagashima, che abbandonano la gara nelle fasi iniziali quando lottano per la seconda posizione. Lo spagnolo sbaglia l’ingresso in curva e colpisce il giapponese. La gara finisce per entrambi ed il poleman perde l’occasione di capitalizzare l’ottimo risultato della qualifica di ieri.

Le bagarre continuano e, mentre Binder prova a mettere margine tra sé e gli inseguitori, Remy Gardner, Enea Bastianini, Thomas Luthi e Luca Marini lottano per l’ultima posizione del podio. Li segue Marquez, attendista  e più arretrato nelle prime fasi. L’alfiere KTM non riesce però a fuggire, perché i suoi rivali si avvicinano e Gardner prova l’attacco. 

Leggi anche:

Lo statunitense insidia il leader della gara, prova gli attacchi ma Binder resiste. Il colpo di scena avviene proprio a pochi giri dal termine: in un tentativo di sorpasso, Gardner va largo e, nel rientrare in pista, si tocca con Alex Marquez. Lo spagnolo continua la sua gara, mentre il pilota del team … scivola restando in mezzo alla pista. Attimi di paura, con Martin che passa e rischia di colpirlo. Gardner si rialza e torna sconsolato al box, per lui gara finita. 

Quando sembra che tutto sia quasi compiuto, la Moto2 regala un nuovo colpo di scena: Luca Marini, rimasto più attardato fino alle fasi finali di gara, risale la china fino ad arrivare alla terza posizione. Nell’attaccare Bastianini per il secondo posto, perde l’anteriore e lo colpisce. Cadono entrambi e la gara per i due piloti tricolore si chiude a 4 giri dal termine. Se Marini ne esce illeso, Bastianini viene portato via in barella per un dolore alla caviglia.

Binder vince così davanti a Marquez, con Navarro terzo. Chiude in quarta posizione Lorenzo Baldassarri, che riesce a mettere le sue ruote davanti ad Augusto Fernandez, quinto. Gara difficile per Thomas Luthi, solo sesto. Lo svizzero riesce ad essere comunque davanti a Jorge Martin, settimo dopo una serie di gare complicate. Iker Lecuona è ottavo, mentre chiudono la top 10 Marcel Schrotter e Mattia Pasini, nono e decimo rispettivamente.

Così gli altri italiani: Andrea Locatelli è 11esimo, mentre Nicolo Bulega è 13esimo. Alle sue spalle troviamo Fabio Di Giannantonio, solo 14esimo, mentre bisogna scorrere la classifica per trovare Stefano Manzi, 16esimo.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   41 South Africa Brad Binder  KTM 25 37'24.963     173.1   25
2   73 Spain Alex Marquez  Kalex 25 37'25.293 0.330 0.330 173.0   20
3   9 Spain Jorge Navarro  Speed Up 25 37'26.802 1.839 1.509 172.9   16
4   7 Italy Lorenzo Baldassarri  Kalex 25 37'27.146 2.183 0.344 172.9   13
5   40 Spain Augusto Fernandez  Kalex 25 37'28.266 3.303 1.120 172.8   11
6   12 Switzerland Thomas Lüthi  Kalex 25 37'29.608 4.645 1.342 172.7   10
7   88 Spain Jorge Martin  KTM 25 37'30.163 5.200 0.555 172.7   9
8   27 Spain Iker Lecuona  KTM 25 37'30.248 5.285 0.085 172.7   8
9   23 Germany Marcel Schrötter  Kalex 25 37'31.936 6.973 1.688 172.5   7
10   54 Italy Mattia Pasini  Kalex 25 37'34.391 9.428 2.455 172.3   6
11   5 Italy Andrea Locatelli  Kalex 25 37'36.166 11.203 1.775 172.2   5
12   35 Thailand Somkiat Chantra  Kalex 25 37'37.215 12.252 1.049 172.1   4
13   11 Italy Nicolò Bulega  Kalex 25 37'38.062 13.099 0.847 172.1   3
14   21 Italy Fabio Di Giannantonio  Speed Up 25 37'38.849 13.886 0.787 172.0   2
15   64 Netherlands Bo Bendsneyder  NTS 25 37'43.647 18.684 4.798 171.6   1
16   62 Italy Stefano Manzi  MV 25 37'45.677 20.714 2.030 171.5    
17   77 Switzerland Dominique Aegerter  MV 25 37'49.963 25.000 4.286 171.2    
18   94 Germany Jonas Folger  Kalex 25 37'50.189 25.226 0.226 171.1    
19   96 United Kingdom Jake Dixon  KTM 25 37'53.434 28.471 3.245 170.9    
20   4 South Africa Steven Odendaal  NTS 25 37'54.956 29.993 1.522 170.8    
21   16 United States Joe Roberts  KTM 25 37'58.839 33.876 3.883 170.5    
22   65 Germany Philipp Ottl  KTM 25 37'59.709 34.746 0.870 170.4    
23   72 Italy Marco Bezzecchi  KTM 25 38'02.994 38.031 3.285 170.2    
24   22 United Kingdom Sam Lowes  Kalex 25 38'09.226 44.263 6.232 169.7    
25   19 Teppei Nagoe  Kalex 25 38'25.283 1'00.320 16.057 168.5    
26   18 Andorra Xavi Cardelus  KTM 25 38'25.395 1'00.432 0.112 168.5    
27   3 Germany Lukas Tulovic  KTM 25 38'25.897 1'00.934 0.502 168.5    
  dnf 33 Italy Enea Bastianini  Kalex 20 29'56.995 5 Laps 5 Laps 173.0 Incidente  
  dnf 10 Italy Luca Marini  Kalex 20 29'57.217 5 Laps 0.222 172.9 Incidente  
  dnf 87 Australia Remy Gardner  Kalex 19 28'27.225 6 Laps 1 Lap 173.0 Incidente  
  dnf 45 Japan Tetsuta Nagashima  Kalex 7 11'44.890 18 Laps 12 Laps 154.3 Ritirato  
  dnf 97 Spain Xavi Vierge  Kalex 3 4'33.523 22 Laps 4 Laps 170.4 Incidente
Articolo successivo
KTM resta fino al 2026, ma taglia la Moto2. In Moto3 torna Husqvarna

Articolo precedente

KTM resta fino al 2026, ma taglia la Moto2. In Moto3 torna Husqvarna

Articolo successivo

Mondiale Moto2 2019: Alex Marquez dilaga, +43 su Luthi

Mondiale Moto2 2019: Alex Marquez dilaga, +43 su Luthi
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Moto2
Evento Spielberg
Sotto-evento Gara
Location Red Bull Ring
Autore Lorenza D'Adderio