Quesnel: "Ci giocheremo la bella l'anno prossimo"

Dopo la delusione di ieri, in casa Peugeot si comincia già a guardare al futuro

Quesnel:
Forti delle quattro doppiette consecutive e del lavoro svolto durante l’ultimo anno, il team Peugeot Total è arrivato sereno e determinato alla sfida sul circuito della Sarthe. La pole position e le prime quattro posizioni della griglia di partenza hanno dimostrato le doti velocistiche della 908 HDi FAP e sono state il preludio ad una prima parte di gara nel segno delle vetture del Leone. Per due terzi della 24 Ore di Le Mans le Peugeot si sono alternate al comando (i primi 264 giri). Superata la 15esima ora, la 908 HDi FAP N°2 – in quel momento in prima posizione - è stata costretta al ritiro per un inconveniente al motore. Infruttuosa la rincorsa della 908 HDi FAP N°1 per riconquistare la testa della corsa: pur facendo segnare ottimi riscontri cronometrici, a due ore dalla fine ha capitolato per una rottura al motore. Alla 908 HDi FAP la soddisfazione del miglior tempo sul giro in gara con 3'19"074 alla media di 246,84 Km/h. Bruno Famin, Direttore Tecnico di Peugeot Sport: “Dal debutto della 908 HDi FAP non avevamo mai incontrato questo inconveniente sul motore. Ora dovremmo analizzare con attenzione le cause”. Olivier Quesnel, direttore di Peugeot Sport: “Siamo stati più veloci dei nostri avversari ma meno affidabili. Quello che conta è però la vittoria e non la velocità di punta. La gara è stata molto tirata e dopo quattro doppiette consecutive una battuta di arresto ci può stare. Peccato sia arrivata qui, nella gara più importante della stagione. E’ necessario analizzare le cause e cosa non ha funzionato. Siamo delusi ma ricominceremo tutti a lavorare per essere ancora più forti nel 2011. Abbiamo fatto tutto il possibile ma siamo stati sconfitti. Oggi abbiamo perso la rivincita, ci giocheremo “la bella” l’anno prossimo”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Articolo di tipo Ultime notizie