IndyCar
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Evento concluso
G
Austin
24 apr
-
26 apr
Evento concluso
G
Detroit
29 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
04 Ore
:
57 Minuti
:
16 Secondi
04 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
6 giorni
25 giu
-
27 giu
Canceled
G
Grand Prix of Indianapolis
02 lug
-
04 lug
Prossimo evento tra
34 giorni
G
Road America
10 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
42 giorni
10 lug
-
12 lug
Canceled
G
16 lug
-
18 lug
Prossimo evento tra
48 giorni
G
Mid-Ohio
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
70 giorni
21 ago
-
23 ago
Prossimo evento tra
84 giorni
G
Gateway
28 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
91 giorni
G
Portland
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
105 giorni
G
Laguna Seca
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
112 giorni
23 ott
-
25 ott
Libere 1 in
148 giorni

O'Ward sbatte e decolla nelle Libere della 500 Miglia di Indianapolis

condividi
commenti
O'Ward sbatte e decolla nelle Libere della 500 Miglia di Indianapolis
Di:
16 mag 2019, 17:50

Il 20enne messicano del team Carlin finisce a muro alla Curva 2 mentre era intento a seguire la monoposto di Castroneves. Dall'incidente è uscito illeso.

Dopo Fernando Alonso, anche il rookie del team Carlin, Patricio "Pato" O'Ward è stato protagonista di un brutto incidente nel corso della terza giornata di prove libere sull'ovale di Indianapolis in vista della 500 Miglia che si terrà il prossimo 26 maggio.

Il 20enne, campione in carica della Indy Lights, ha perso la sua Dallara motorizzata Chevrolet alla Curva 2, andando a impattare contro le barriere prima con la ruota anteriore sinistra, poi con la posteriore sinistra dopo un testacoda.

Leggi anche:

In seguito, la vettura del messicano è decollata su un fianco, ma fortunatamente la monoposto Dallara ha impedito il capottamento. 

O'Ward è stato trasferito al Centro Medico dell'impianto dell'Indiana per le visite precauzionali, ma è stato rilasciato dopo pochi minuti senza aver subito alcun danno fisico anche grazie alla solidità delle monoposto Dallara.

Pato O'Ward sarà in grado di tornare a disputare le libere della 500 Miglia di Indianapolis perché è stato considerato "fit" dai medici dell'ovale statunitense.

 

Articolo successivo
Indy 500, Libere 2: Penske ancora al top con Newgarden, Alonso a muro

Articolo precedente

Indy 500, Libere 2: Penske ancora al top con Newgarden, Alonso a muro

Articolo successivo

Indy 500: nel terzo giorno di libere Ed Jones svetta prima della pioggia

Indy 500: nel terzo giorno di libere Ed Jones svetta prima della pioggia
Carica i commenti