Lotus Cup: Fortina torna alla vittoria

Lotus Cup: Fortina torna alla vittoria

Il pilota svizzero si è imposto a Varano, riaprendo i giochi in campionato

Lo svizzero Maurizio Fortina è riuscito a spezzare l'egemonia di Nando Cazzaniga, leader della Lotus Cup Italia che a Varano ha dovuto cedere alla bianca Exige del Campione in carica. Fortina è tornato alla vittoria proprio sul circuito che gli aveva regalato il trofeo la scorsa stagione e grazie ai 25 punti assegnati al vincitore accorcia le distanze sia nella classifica assoluta (da Nando Cazzaniga), sia da Matteo Castiglioni in GT Cup. Nando Cazzaniga, secondo sotto la bandiera a scacchi, ha cercato in ogni modo di contrastare l'elvetico, ottenendo il giro più veloce. Alcuni problemi al cambio ne hanno però rallentato la marcia da metà gara costringendo l'ex Campione a due testacoda, prontamente recuperati. Matteo Castiglioni ha vissuto un weekend piuttosto difficile ma nonostante ciò è riuscito a portare a casa un terzo posto davvero molto utile in ottica classifica. A ridosso del podio è giunto Gabriele Pieralisi, partito dalla prima posizione e leader della gara nelle prime battute. Il marchigiano è comunque riuscito a salire sul podio in classe 2Eleven consolidando la sua seconda posizione nella graduatoria di classe. Uno splendido Luca Bertini si è classificato in quinta posizione assoluta, terzo in GT Cup, dopo un difficile avvio di gara quando, dopo essere partito dalla prima fila al fianco di Gabriele Pieralisi, ha perso alcune posizioni poi recuperate durante la corsa. Molto costanti le prestazioni di Vito Utzieri che durante le fasi centrali della gara si era avvicinato alla zona podio, mentre Marco Peroni, al debutto assoluto con la tuta da pilota, è stato protagonista di un weekend in continua crescita che lo ha portato ad ottenere la settima piazza assoluta. Alcuni problemi al cambio hanno rallentato la gara di Davide Durante che nelle prime battute era partito davvero molto forte avvicinandosi al gradino più basso del podio, mentre Pugliese ha dovuto dare forfait dopo metà gara per noie alla sua vettura, come Paolo Meroni bloccato da problemi alla trasmissione ad inizio prova. Dopo tre appuntamenti la classifica si accorcia ed ora per la classifica assoluta si sta delineando una lotta a tre: Cazzaniga-Castiglioni-Fortina, una battaglia che al Mugello tornerà ad infiammare gli appassionati. Proprio sul circuito toscano Fortina e Castiglioni lo scorso anno diedero vita ad una gara spettacolare, cosa che hanno promesso di ripetere anche in questa stagione. Queste le parole dei protagonisti: Maurizio Fortina: "Al via ho preso alcuni rischi mettendo due ruote sull'erba cosa che non mi ha permesso di attaccare alla prima curva. Sono però riuscito a recuperare le posizioni tanto da riuscire a superare Pieralisi per la prima piazza all'inizio del secondo giro. Non è stato un sorpasso facile, tanto che sono riuscito ad infilarmi in un varco quasi impossibile. Una volta primo ho cercato di spingere il più possibile per poter prendere più margine possibile, approfittando del fatto che Cazzaniga e Castiglioni erano più attardati nel traffico. Sono riuscito a mantenere un buon ritmo anche dopo il pit stop e solo sul finire della corsa ho cercato di amministrare il vantaggio. Sono davvero felicissimo, sono tornato alla vittoria su un circuito che a me piace molto e spero di potermi reinserire nella lotta per il titolo. Devo ringraziare la PB Racing e Stefano d'Aste che mi hanno messo a disposizione una vettura praticamente perfetta, un vero orologio....svizzero!!". Nando Cazzaniga: "Sono soddisfatto per la mia gara ed un secondo posto nella lotta per il titolo è una gran cosa. Devo dire che Fortina oggi era davvero molto veloce, non so se avrei potuto lottare con lui anche se non avessi avuto problemi al cambio della mia vettura. Problemi che mi hanno costretto a due testacoda perchè non riuscivo a fare entrare le marce. Complimenti a Maurizio che oggi è andato davvero molto forte ed ha meritato di vincere la gara". Matteo Castiglioni: "Ho sofferto per tutto il week end un gran sottosterzo, non riuscivo a fare girare la mia macchina. Abbiamo cercato con i tecnici di risolvere il problema ma purtroppo non ci siamo riusciti. Nonostante ciò sono riuscito a spiccare tempi di assoluto valore, tanto da ottenere il secondo tempo in gara. Ora voglio rifarmi al Mugello, circuito sul quale la scorsa stagione mi sono divertito tantissimo".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT
Articolo di tipo Ultime notizie