Vergne: “Ecco il podio che mi negava la Formula 1”

Vergne: “Ecco il podio che mi negava la Formula 1”

ll pilota francese del team Andretti Autosport ha vissuto come una liberazione la piazza d'onore di Long Beach

Fra i piloti entrati nei top three a Long Beach, ce n'è uno protagonista di una vera e propria rinascita in carriera. Si tratta di Jean-Éric Vergne, chiamato da Michael Andretti nell'omonimo team di Formula E a sostituire il connazionale Franck Montagny dopo i suoi imbarazzanti problemi con la giustizia sportiva...

Debuttante a Punta del Este, l'ex pilota francese da Gran Premio ha confermato le aspettative riposte su di lui dall'erede di “Piedone” anche a Buenos Aires e Miami, sino al risultato che tutti si aspettavano in California, ma che non gli ha impedito di togliersi qualche sassolino dalla scarpe...

"Bene, sono passati qualcosa come quattro anni da quando sono salito sul podio l'ultima volta. Nelle mie tre stagioni con la Toro Rosso in Formula 1 non è mai stato possibile, quindi sono davvero felice di esserci riuscito qui”, argomenta Vergne.

“Forse avrei dovuto salirvi molto prima, ma le corse sono anche questo e non si sa mai che cosa può succedere: sono stato molto sfortunato nelle ultime tre corse. Ma questo risultato porta buoni punti alla squadra, che sta spingendo duramente in ottica campionato e il podio deve sempre essere l'obiettivo di tutti. È stato un inizio difficile di giornata per me, essendomi schiantato pesantemente nelle prove libere, ma a maggior ragione devo dire grazie ai ragazzi dei team per il lavoro di sistemazione della macchina. Spero che la scuderia Andretti possa accettare questo podio come una forma di scuse nei loro riguardi", conclude Jean-Éric.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula E
Articolo di tipo Ultime notizie