Marciello, campione bagnato, campione... molto bravo

Marciello, campione bagnato, campione... molto bravo

Il pilota della Prema si congeda dalla serie cadetta a Hockenheim con una vittoria sotto la pioggia

Chi ha detto che accontentarsi sia una virtù dei piloti? Indipendentemente da ogni giudizio di merito, questa non è l'opinione di Raffaele Marciello. L'italiano di natali zurighesi, già protegé della Ferrari e freschissimo campione d'Europa di Formula 3, ha ritenuto di darne prova ancora una volta. Il pilota della Prema Powerteam lo ha fatto non soltanto sotto una pioggia battente che ha cominciato a cadere ben prima del via e che ha costretto i concorrenti a uno start e ai due giri iniziali in regime di Safety-Car, ma anche rintuzzando nella terza corsa del fine settimana ogni possibile assalto di colui il quale fino a sabato pomeriggio era l'unico antagonista per il titolo: Felix Rosenqvist, alfiere della Mucke Motorsport. In fondo, soltanto due decimi di secondo hanno separato le loro Dallara-Mercedes sul viscido traguardo dell'Hockenheimring. Il terzo gradino del podio è stato occupato da un'altra monoposto assistita da Angelo Rosin, quella di Lucas Auer. L'austriaco ha dato battaglia a Harry Tincknell della Carlin Motorsport, a lungo terzo, fino a quando il britannico si è reso protagonista di un errore di guida ed è finito nella sabbia all'ingresso del Motodrom, perdendo così due posizioni. La squadra vicentina può anche dirsi soddisfatta dell'ottava piazza di Alex Lynn, racimolata malgrado una partenza dalla ventesima posizione in seguito al danneggiamento del fondo vettura durante le qualifiche. Spettacolare la performance sull'asfalto bagnato di Tom Blomqvist, quarto al traguardo e ottavo sullo schieramento: il pilota della EuroInternational (e membro del Driver Development Program della McLaren) ci ha messo del suo per attaccare e superare Nick Cassidy e Antonio Giovinazzi, dopodiché ha approfittato dell'uscita di carreggiata del menzionato Tincknell e di un giro al ralenti (10" in meno per uno svarione) di Jordan King del team di Trevor Carlinper sfiorare il podio. In condizioni di pista così sdrucciolevole, non sono mancati i contatti. Esempi ne siano quelli avvenuti alla curva Spitzkehr, dove le monoposto, anzi, i piloti tendevano ad agganciarsi: lì Pipo Derani ha danneggiato la sospensione anteriore sinistra urtando Eddie Cheever mentre duellavano per la decima posizione e lì Tatiana Calderon ha fatto più tardi il bis con Spike Goddard.

FIA F3 - Hockenheim - Gara 3

FIA F3 - Classifica campionato Piloti

FIA F3 - Classifica campionato Team

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati F3
Piloti Felix Rosenqvist , Raffaele Marciello , Lucas Auer
Articolo di tipo Ultime notizie