Test Pirelli: Giovinazzi con l'Alfa Romeo subito in pista temendo la pioggia

L'italiano che ha conquistato il primo punto iridato con l'Alfa Romeo, è tornato al volante della C38 al Red Bull Ring per rilevare Marcus Ericsson nella seconda e ultima giornata di test per lo sviluppo delle gomme Pirelli 2020.

Test Pirelli: Giovinazzi con l'Alfa Romeo subito in pista temendo la pioggia

Test Pirelli, giorno 2: l'Alfa Romeo ha iniziato al Red Bull Ring la seconda sessione di sviluppo delle gomme 2020 destinata al team di Hinwil. Antonio Giovinazzi ha rilevato l'abitacolo della C38 da Marcus Ericsson, il terzo pilota della squadra che corre in Indycar e che ha avuto l'occasione di fare il suo debutto con una monoposto 2019.

Il team Alfa Romeo non ha perso tempo questa mattina per iniziare a lavorare subito in pista perché le condizioni meteo (19 gradi di aria e 25 dell'asfalto) sono in costante peggioramento: il sole di ieri ha lasciato il posto a nuvoloni neri che minacciano pioggia, per cui Giovinazzi ha cominciato a svolgere il programma di lavoro che è stato impostato dai tecnici Pirelli senza perdere tempo.

Leggi anche:

Anche l'italiano è chiamato a guidare con set di gomme non marchiati per rendere cieco il test...

 

condividi
commenti
Pat Fry lascia la McLaren e tratta con Williams, ma il lungo gardening è un problema
Articolo precedente

Pat Fry lascia la McLaren e tratta con Williams, ma il lungo gardening è un problema

Articolo successivo

Analisi Red Bull: ecco perché la RB15 è diventata vincente con il caldo e l'aria rarefatta

Analisi Red Bull: ecco perché la RB15 è diventata vincente con il caldo e l'aria rarefatta
Carica i commenti