Silverstone valuta se attivare la clausula di rottura con la F.1

Il British Racing Drivers' Club, proprietario dell'autodromo di Silverstone, ha parlato seriamente della possibilità di attivare la clausula per interrompere il contratto del GP di Gran Bretagna.

Silverstone valuta se attivare la clausula di rottura con la F.1
Mappa del tracciato di Silverstone
The Wing - Silverstone
Felipe Massa, Williams ama Silverstone.
Vista del Silverstone wing
Silverstone logo
Tifosi al podio
Il vincitore della gara Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 festeggia con i tifosi
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Felipe Massa, Williams FW38
Circuit atmosphere

Questa clausula consente a Silverstone di smettere di ospitare la Formula 1 alla fine del 2019, ma Bernie Ecclestone deve ancora essere informato circa i piani per la gara di quest'anno.

La presenza della clausula è già nota da qualche tempo, ma ora è emerso che il costo eccessivo della gara di quest'anno, possa rendere molto reale la minaccia dell'attivazione di questa.

In una lettera inviata prima di Natale ai membri della BRDC, e trapelata tramite ITV, il presidente John Grant ha spiegato che per il circuito sono diventate sempre più preoccupanti le implicazioni finanziarie legate al tenere in vita il GP.

"Il Board vorrebbe preservare il GP di Gran Bretagna a Silverstone per molti anni a venire, ma solo se ha senso farlo" ha scritto. "E noi dobbiamo proteggere il nostro club contro i potenziali rischi rovinosi di un paio di anni negativi".

"Tra le altre alternative, il Consiglio sta valutando se dobbiamo dare preavviso prima del GP del 2017 della nostra intenzione di esercitare la clausula di rottura del contratto alla fine del 2019. Questa non è una decisione semplice e quindi stiamo valutando seriamente tutte le implicazioni che comporterebbe".

Contratto di 17 anni

Un accordo di 17 anni per ospitare il GP di Gran Bretagna è stato firmato da Silverstone nel 2009, ma i costi crescenti con una scala mobile del 5%, che fa parte di molti dei contratti di Ecclestone, ha portato qualche ripensamento.

Derek Warwick ha detto ad Autosport l'anno scorso che la scala mobile ha spinto il circuito oltre i limiti.

"Alla fine, se non te lo puoi permettere, non te lo puoi permettere" ha detto. "Abbiamo supportato il GP di Gran Bretagna per molti anni senza l'aiuto di terze parti o del governo".

"Abbiamo speso più di 50 milioni di sterline per la costruzione del Wing, per cambiare il circuito e per fare tutto quello che ci aveva chiesto Bernie per assicurarci il GP".

"Ma ora siamo in una situazione in cui la clausula della scala mobile è diventata troppo costosa per noi".

Cambio di location

Ecclestone non sembra troppo preoccupato per questa situazione e ha detto che altri impianti lo hanno contattato per discutere l'idea di sostituire Silverstone.

"Se vogliono attivare una clausula di rottura, non c'è nulla che possiamo fare" ha detto Bernie a ITV.

"Altre due piste ci hanno contattato e noi siamo desiderosi di mantenere un GP in Gran Bretagna, non c'è alcun dubbio a questo proposito. Per quanto riguarda le preoccupazioni di Silverstone, quello non dipende da noi".

condividi
commenti
Analisi F.1: cosa si nasconde dietro alle polemiche sulle sospensioni?
Articolo precedente

Analisi F.1: cosa si nasconde dietro alle polemiche sulle sospensioni?

Articolo successivo

Le F.1 più veloci del 2017 impongono delle modifiche a Melbourne

Le F.1 più veloci del 2017 impongono delle modifiche a Melbourne
Carica i commenti