Hamilton: "Non capisco perché le F1 siano sempre più pesanti"

Il sette volte campione del mondo ha criticato la direzione presa dalla Formula 1 con monoposto che nel corso degli ultimi anni sono diventate sempre più pesanti e chiede che si segua una strada diversa.

Hamilton: "Non capisco perché le F1 siano sempre più pesanti"

La prossima generazione di monoposto di Formula 1 sarà la più pesante di sempre complice un peso minimo fissato a ben 790 Kg.

L’aumento di peso visto negli ultimi anni è stato dovuto non solo all’introduzione dei motori ibridi a partire dal 2014, ma anche all’incremento dei sistemi di sicurezza sia nella struttura della monoscocca sia con l’introduzione dell’Halo.

Dai circa 640 Kg cui si era arrivati quando ancora erano presenti i motori V8, siamo giunti ai 750 Kg di oggi passando per i 700 Kg del 2016.

Questa massa extra che le vetture devono portare in giro ha contribuito e rendere le monoposto meno agili ed in molti ritengono che sia un fattore che contribuisce al poco spettacolo visto sul tracciato di Monaco, ormai non più adatto alle moderne auto.

Uno dei piloti che ha criticato questa direzione presa dalla F1 è Lewis Hamilton. Il sette volte campione del mondo si è chiesto perché si stia andando contro una corrente di pensiero del mondo automotive che vuole vetture più leggere così da utilizzare meno energia.

“Non capisco perché le nostre monoposto stanno diventando sempre più pesanti, soprattutto quando quotidianamente si parla di sostenibilità ed il nostro sport sta andando in quella direzione”.

“Guidando una vettura sempre più pesante capisci che stai utilizzando una quantità di energia maggiore e comprendi che la direzione presa non è quella giusta”.

Oltre al maggior peso, le moderne vetture sono decisamente più grandi ed ingombranti rispetto alla monoposto degli anni precedenti e lo stesso Hamilton ha sottolineato come il feeling con le auto sia cambiato notevolmente rispetto ai suoi esordi in F1.

“Le vetture più leggere erano anche più agili. Non erano così grandi e consentivano lotte più entusiasmanti”.

“Le piste che affrontiamo hanno sedi stradali sempre più larghe. Baku, ad esempio, è abbastanza largo in alcuni punti e stretto in altri, mentre Monaco è sempre stato un tracciato dove è difficile superare. Adesso, però, le monoposto sono troppo grandi per quella pista”.

Anche un ex campione del mondo come Kimi Raikkonen ha espresso il suo pensiero in materia. Il finlandese non si è detto sconvolto dall’aumento di peso delle vetture dato che è avvenuto gradualmente nel corso degli anni, ma ha affermato come lo shock arrivi quando si paragonano le monoposto attuali con quelle del passato.

“Te ne accorgi subito quando vedi le vetture più vecchie o anche quelle degli ultimi anni. Sembrano così piccole!”.

“Penso che se corressimo con le monoposto di metà anni 2000 o di qualsiasi altro anno non ci sarebbe alcuna differenza nelle gare. Si sprecano un sacco di soldi per arrivare a questo punto e non è cambiato nulla”.

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
1/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
2/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, e Lewis Hamilton, Mercedes W12
Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, e Lewis Hamilton, Mercedes W12
3/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
Lewis Hamilton, Mercedes W12, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21
4/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
5/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
6/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
7/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
8/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes
Lewis Hamilton, Mercedes
9/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
11/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12
Sir Lewis Hamilton, Mercedes W12
12/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
13/22

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
14/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12,dopo la Qualifica
Lewis Hamilton, Mercedes W12,dopo la Qualifica
16/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
17/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
18/22

Foto di: Erik Junius

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21, Esteban Ocon, Alpine A521, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41, Lance Stroll, Aston Martin AMR21, e il resto delle auto alla partenza
Lewis Hamilton, Mercedes W12, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21, Esteban Ocon, Alpine A521, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B, Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C41, Lance Stroll, Aston Martin AMR21, e il resto delle auto alla partenza
19/22

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
20/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
21/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12
Lewis Hamilton, Mercedes W12
22/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condividi
commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna
Articolo precedente

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Articolo successivo

F1: dopo le ali flessibili, "scoppia" il caso delle pressioni delle gomme

F1: dopo le ali flessibili, "scoppia" il caso delle pressioni delle gomme
Carica i commenti