Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
20 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
24 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
62 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
76 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
80 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
97 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
111 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
139 giorni
05 set
Gara in
146 giorni
12 set
Gara in
153 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
167 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
171 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
181 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
195 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
202 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
244 giorni

Strategie GP Bahrain: una gara con due pit stop

Nella prima gara della stagione 2021 la Pirelli prevede una strategia con due soste: la più veloce è a vantaggio di chi parte con le medie, ma se la temperatura dovesse scendere (come è possibile) sotto i 27 gradi, allora le soft potrebbero diventare gli pneumatici giusti. Ecco le varie combinazioni possibili...

Strategie GP Bahrain: una gara con due pit stop

L’elevato degrado delle gomme sul circuito di Sakhir, caratterizzato da un asfalto molto abrasivo, ha sempre reso le strategie di gara del Gran Premio del Bahrain meno scontate del previsto. Secondo le simulazioni Pirelli la scelta più veloce per affrontare i 57 giri di gara è quella delle due soste, che prevede due stint con mescola media ed uno con le hard.

Una strategia che possono prendere in considerazione solo quattro dei piloti che scatteranno nella top-10 (Verstappen, Hamilton, Bottas e Gasly), ovvero coloro che in qualifica hanno passato il taglio della Q2 con gomme medie.

In questo caso la percorrenza prevista è di 18 giri nei primi due stint, più 21 con l’ultima parte di gara fino alla bandiera a scacchi.

Per chi scatterà con gomme soft (Leclerc, Ricciardo, Norris, Sainz, Alonso e Stroll) l’obiettivo è percorrere 14 giri nel primo stint, per poi passare ad un set di hard nella fase centrare di gara (24 giri) e un set di medie per le ultime 19 tornate.

Secondo Pirelli la strategia soft-medium-medium è comunque valida ma leggermente più lenta, in questo caso la sequenza serebbe soft per 15 giri e poi due set di medie per 21 giri ciascuno.

Se le temperature dovessero confermarsi più basse del previsto (con l’asfalto sotto i 27/28 gradi) le simulazioni indicano come interessante la possibilità di utilizzo delle soft nei primi due stint (16 giri ciascuno) per poi completare con la hard i 25 giri finali. Tra i ‘big’ solo Sergio Perez dispone di due set di gomme soft nuove, essendo stato escludo dalla Q3.

Sul fronte della disponibilità di pneumatici nuovi la situazione tra le varie squadre di vertice non è allineata. Mercedes dispone di due set di hard nuove, mentre sul fronte medie e soft sia Hamilton che Bottas possono contare solo su pneumatici usati. Le due Ferrari, Verstappen e le due McLaren sono allineate con un set di hard ed uno di medie (entrambi nuovi), una disponibilità che tiene aperte molte possibilità di scelta.

condividi
commenti
Piola: "Mercedes nasconde anche problemi di power unit"

Articolo precedente

Piola: "Mercedes nasconde anche problemi di power unit"

Articolo successivo

LIVE Formula 1, Gran Premio del Bahrain: Gara

LIVE Formula 1, Gran Premio del Bahrain: Gara
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Bahrain
Sotto-evento Pre-gara
Location Bahrain International Circuit
Autore Roberto Chinchero