Rosberg: "Oggi era impossibile battere Vettel"

In casa Mercedes però c'è anche un pizzico di rammarico per un risultato al di sotto delle speranze

Rosberg:
Oggi obiettivamente Sebastian Vettel sembrava imbattibile per tutti, ma in casa Mercedes c'è anche un pizzico di rammarico per una scelta strategica che non ha premiato Nico Rosberg e Lewis Hamilton. Il tedesco è stato in seconda posizione fino all'ingresso della safety car, ma a differenza di molti non ha anticipato la sua seconda sosta ed in questo modo alla fine è scivolato al quarto posto, giusto davanti al compagno di squadra. Dopo la gara, Nico ha parlato della sua buona partenza, ma poi si è concentrato sulla grande prova di Vettel, sottolineando che anche con una strategia differente non ci sarebbe stato niente da fare: "Si, ho fatto una bella partenza, ma poi ho subito perso la posizione, perchè Vettel ha incrociato bene la traiettoria. In ogni caso non sarebbe cambiato niente, perchè lui era talmente forte che oggi era impossibile batterlo. Sicuramente oggi la Red Bull era in forma, ma Sebastian è stato davvero insuperabile in questo weekend". Decisamente deluso anche il suo compagno di box: "In generale non è stata una bella gara. Ho perso diverse posizioni alla partenza e mi sono ritrovato settimo, quindi fin dall'inizio ho dovuto lottare e non ho potuto tenere il passo che avrei sperato. Anche la safety car non mi ha aiutato, qui poi è praticamente impossibile superare. Ho fatto tutto il possibile per recuperare delle posizioni, ma non c'è stato modo di fare meglio del quinto posto".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie