Hembery: "Degrado in linea con le previsioni"

La Pirelli risponde alla critiche per l'elevato consumo arrivate da buona parte dei team

Hembery:
Le condizioni metereologiche delle prime due sessioni di prove libere in Malesia sono state in completo contrasto con quelle della scorsa settimana in Australia: con temperature ambientali di 33 gradi centigradi e temperature sulla pista che hanno superato i 40 gradi centigradi, sebbene la pioggia sia caduta a metà della seconda sessione di prove libere. Questo ha fatto sì che molti Team abbiano accelerato i loro programmi di test, passando prima di quanto previsto alle P Zero White medium dalle P Zero hard Orange, al loro debutto quest’anno con il nuovo colore arancio. Il direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery: "Per la prima volta quest’anno, le squadre hanno sperimentato elevate temperature ambientali con le nostre nuove mescole, un’esperienza estremamente utile perché è un anticipo di quanto vivremo durante l’intero fine settimana. Elevato rischio di pioggia incluso, come abbiamo visto a metà della seconda sessione di prove libere. Il circuito è andato asciugandosi verso la fine della seconda sessione di prove, consentendo ai Team di capire le possibilità di combinazione tra le intermedie e le slick. Come ci aspettavamo, abbiamo visto un tasso piuttosto alto di usura dovuto alla natura più estrema e prestazionale dei nostri pneumatici 2013 e alle alte temperature combinate con la superficie abrasiva della pista. Tuttavia, il degrado si è mantenuto nei parametri previsti. Abbiamo anche assistito ai diversi modi in cui i Team gestiscono le mescole: 15 giri con le hard per alcune Squadre e altre che sono arrivate a 21 e più. Questa sera analizzeremo tutti i dati raccolti per delineare un quadro più preciso per le qualifiche e la gara".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie