Pirelli: test con gomme 2021 in Bahrain o Abu Dhabi

La Casa milanese omologherà domani alla FIA le nuove costruzioni che saranno adottate in F1 l'anno prossimo manetnendo le mescole 2019 dopo i positivi riscontri emersi dai test "blind" svolti a Portimao. Il fornitore unico farà provare a tutti i team le soluzioni deliberate in un test che si svolgerà in uno degli ultimi due appuntamenti della stagione.

Pirelli: test con gomme 2021 in Bahrain o Abu Dhabi

La Pirelli omologa domani le nuove gomme 2021 alla FIA dopo aver tratto le indicazioni sulle nuove costruzioni che i team hanno avuto modo di provare nella prima mezz’ora della seconda sessione di prove libere del GP del Portogallo a Portimao.

La Casa milanese, quindi, ha deciso di modificare gli pneumatici del prossimo anno, mantenendo le stesse cinque mescole previste dal 2019 (C1, C2, C3, C4 e C5) ma cambiando il disegno e le costruzioni in modo da ridurre il surriscaldamento e l’eventuale formazione di blistering qualora la riduzione del carico aerodinamico del 10% decisa dalla FIA venga vanificato dal lavoro di sviluppo degli aerodinamici, proponendo valori di downforce in costante crescita.

Il fornitore unico ha valutato i dati raccolti in Algarve e deposita domani alla FIA le nuove costruzioni anteriore e posteriore che non dovranno essere sottoposte ad altra approvazione.

La Pirelli, però, ha deciso che porterà le gomme 2021 in una delle ultime due piste (Bahrain e Abu Dhabi) per offrire a tutte le squadre l’opportunità di valutare le nuove configurazione in un test che non sarà più “blind” (cieco) come quello portoghese (i team non erano a conoscenza delle diverse specifiche che gli erano state messe a disposizione sulle mescole C2 e C3), ma potranno prendere conoscenza con gli pneumatici che faranno parte della fornitura 2021.

I piloti non hanno riscontrato grandi differenze di comportamento rispetto alle coperture in uso oggi e anche a livello prestazionale non ci sono stati grossi cambiamenti, avendo come obiettivo delle modifiche la possibilità di non dover incrementare le pressioni di gonfiaggio per assicurare la sicurezza della gomma se la riduzione della downforce non sarà pari alle richieste.

condividi
commenti
Grosjean parla con diversi team di IndyCar per il 2021

Articolo precedente

Grosjean parla con diversi team di IndyCar per il 2021

Articolo successivo

LIVE Formula 1, Gran Premio dell'Emilia Romagna: Gara

LIVE Formula 1, Gran Premio dell'Emilia Romagna: Gara
Carica i commenti